25.9 C
Verona
14 Aprile 2024
In evidenza Sport Sport ultimaora Valpolicella

Ciclismo, martedì 2 aprile a Negrar il 61° Gp Palio del Recioto gara interzionale Under 23

La “corsa dei sogni”, allestita anche quest’anno dallo staff di Valpolicella Best, promette spettacolo e grandi emozioni, con 36 squadre al via, di cui 20 straniere e 16 italiane che anche quest’anno porteranno il meglio del ciclismo Under 23 sulle strade della Valpolicella.
Ben 148,3 i chilometri totali disegnati su di un primo circuito iniziale di 21,2 chilometri da ripetere per 5 volte. Un anello decisamente rinnovato rispetto al recente passato, quello che dopo la prima parte ondulata ricavata tra gli abitati di Pedemonte, Arbizzano e Santa Maria, vedrà il gruppo transitare sul Muro di Via dei Ciliegi, per poi scendere ed imboccare una salita inedita che lo condurrà verso il consueto scollinamento della Curva del Ferar. Dopo la discesa, prima di rientrare verso il cuore di Negrar, si attraverserà anche la località di Villa affrontando un ulteriore falsopiano che potrebbe regalare diverse sorprese. La fase centrale della corsa si concentrerà poi su di un anello da ripetere per due volte che concentrerà in appena 8,8 chilometri tutte le difficoltà altimetriche più significative del primo anello. Praticamente invariati, infine, gli ultimi 28 chilometri che nelle ultime edizioni hanno decretato la selezione decisiva: da Negrar si salirà sino alla località di Saline per poi raggiungere Fane, attraversare Prun, Torbe e scendere velocemente verso il traguardo posto, come consuetudine, nel centralissimo viale della Rimembranza a Negrar di Valpolicella.
Il tracciato di gara disegnato per l’edizione 2024 è stato presentato nel dettaglio ieri alla Cantina Valpolicella Negrar alla presenza del sindaco di Negrar di Valpolicella, Roberto Grison, del sindaco di San Pietro in Cariano, Gerardo Zantedeschi, del sindaco di Dolcè, Massimiliano Adamoli e della vice presidente della Cantina Valpolicella Negrar, Alessia Ceschi.
In questa occasione Valpolicella Best ha consegnato i tradizionali premi targati 2024: il Recioto d’oro è andato a Paolo Savoldelli, terzo classificato al Palio del Recioto nel 1994. Il “Falco” ha raccontato alla folta platea di appassionati, giornalisti e sostenitori di portare con sè un ricordo indelebile della corsa dei sogni: «Il Palio del Recioto è una gara speciale, una giornata di festa con tanta gente a bordo strada. Anche a distanza di anni ricordo benissimo quel terzo posto ottenuto in una giornata fredda e caratterizzata dal maltempo. Oggi i campioni che dominano la scena mondiale sono stranieri ma gli appassionati delle due ruote apprezzano il gesto atletico, lo sforzo degli atleti, indipendentemente dalla loro bandiera».
Il Presidente di Valpolicella Best, Alessandro Comin Chiaramonti, ha aggiunto: «Anche quest’anno il Palio del Recioto vedrà al via il meglio del ciclismo giovanile; per noi è un onore e un grande orgoglio poter dare continuità a questa grande tradizione che da oltre mezzo secolo promuove il nostro territorio in tutto il mondo attraverso lo sport. È sufficiente scorrere l’albo d’oro per rendersi conto del valore di questa manifestazione. Tutto questo ci spinge a fare del nostro meglio dal punto di vista organizzativo per accogliere gli atl eti e gli appassionati che arriveranno a Negrar da tutte le parti del mondo».
Nel corso della serata a Negrar di Valpolicella, è stato assegnato anche il Premio Dante Ronchi, al giornalista del Messaggero Veneto Antonio Simeoli e il Premio Sportivo Veronese dell’anno allo storico fondatore della Valpolicella Rugby, Sergio Ruzzenente.

Condividi con:

Articoli Correlati

Europee, Borchia (Lega): «Onorato per candidatura, viaggio continua con serietà, idee, presenza territorio»

massimo

Ciclismo, Magagnotti regala la prima vittoria stagionale al team Autozai Contri

massimo

Verona, domani apre il 56° Vinitaly con 4 mila cantine presenti in fiera

massimo

San Bonifacio, è Antonio Verona il candidato a sindaco della Lista Provoli

massimo

Verona, ampia partecipazione al presidio in piazza Cittadella per lo sciopero dei settori privati

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco