17.6 C
Verona
14 Giugno 2024
In evidenza Sport ultimaora

Ciclismo, quinto successo stagionale per l’Autozai Contri con la prima vittoria di Remelli

Quinto successo stagionale per il Team Autozai Contri, che conquista l’edizione 2024 della Classicissima Cantine Moser con la stoccata di Cristian Remelli sul traguardo di Palù di Giovo. La prima affermazione in categoria ha un sapore dolcissimo per il classe 2006, che dopo aver sfiorato il bersaglio grosso a Gozzano questa volta riesce a finalizzare il grande lavoro di squadra chiudendo in 2h41’25” alla media di 42,747 Km/h, davanti ad Andrea Bessega (Borgo Molino Vigna Fiorita).
Sono 149 gli atleti al via della manifestazione organizzata dall’U.S. Montecorona e valida anche per l’assegnazione del titolo di campione provinciale trentino, poi conquistato dal portacolori del Team Giorgi Mattia Stenico, che ha chiuso in terza posizione a 15” dalla coppia di testa. Dopo il tratto di trasferimento verso Lavis e le cinque tornate del circuito che ha attraversato le strade della Piana Rotaliana, la corsa esplode negli ultimi chilometri. Determinante l’affondo di Alessio Magagnotti, che prima del GPM di Mossano cambia marcia e spacca il gruppo. Ad approfittarne sono Stenico, Segatta (U.S. Montecorona), Bessega e Remelli. L’azzurro della Borgo Molino cerca il forcing, Stenico perde contatto mentre Remelli e Segatta si riportano subito in scia. Poi è il portacolori della formazione di casa a sganciarsi. A giocarsi la vittoria restano in due. Bessega prova ad anticipare ai 200 metri, ma Remelli rientra con una splendida progressione e trova lo spunto decisivo.

«Questa vittoria vale doppio, perché ancora una volta la squadra ha confermato di non dipendere solo dal talento di un singolo atleta. Tutti hanno fatto la loro parte, approcciando la gara con grande determinazione e attaccando fin da subito – sottolinea il team manager Emiliano Donadello -. Sono contento per Cristian, se lo merita perché sta dimostrando grande impegno e continuità di rendimento».
«Tornare alla vittoria dopo tanti anni è una sensazione bellissima – dice Cristian Remelli, il cui ultimo successo risaliva alla categoria G6 -. Devo ringraziare i miei compagni perché hanno veramente fatto la differenza nei momenti chiave della gara. Garbi e Anastasia hanno subito alzato il ritmo costringendo le altre squadre a lavorare, poi Magagnotti mi ha aiutato tantissimo per prendere davanti lo strappo prima della salita. Lì si è decisa la gara perchè mi ha lanciato il finale. Quando è partita la volata sapevo che non dovevo ripetere l’errore della settimana scorsa e sono riuscito a rientrare su Bessega. Una grandissima soddisfazione, da condividere con tutta la squadra e lo staff».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, tenta di entrare nella casa della compagna nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

massimo

Casaleone, torna il weekend della Festa della Birra

massimo

Ciclismo, il Giro d’Italia Under 23 nel Veronese con tappone sulle colline del Valpolicella

massimo

Meteo, ancora piogge fino alle 14 di giovedì poi arriverà l’estate

massimo

Monteforte d’Alpone, riconfermato il sindaco Costa con il 78,19% dei voti

massimo