23.4 C
Verona
22 Luglio 2024
Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Colognola ai Colli, Matteo ricevuto da Zaia: «Insegniamo il primo soccorso nelle scuole»

«La storia di Matteo ci insegna che l’altruismo può salvare una vita. Ritengo che su questo sia necessario lavorare per coinvolgere le scuole, introducendo il primo soccorso nei programmi scolastici. Per noi è un investimento di comunità. Lo proporrò al Ministro dell’Istruzione e del Merito. Come Veneto siamo pronti a fare da apripista e già al lavoro per trovare il punto di contatto tra l’ufficio scolastico e la nostra sanità».

Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha ricevuto oggi a Palazzo Balbi, Matteo Ridolfi, il quattordicenne di Colognola ai Colli che, domenica 18 febbraio, in contatto telefonico col Suem 118, ha salvato un uomo in arresto cardiaco con le manovre salvavita che aveva visto in televisione.

Il presidente Zaia ha consegnato al giovane, accompagnato dai genitori e dal sindaco del Comune, Giovanna Piubello, la bandiera ufficiale del Veneto, come riconoscimento a un esempio di «quella foresta silenziosa che cresce, fatta di giovani che dimostrano maturità, buoni valori e spirito di solidarietà».

«Matteo – ha sottolineato il presidente Zaia – è protagonista di una vicenda straordinaria per la giovane età e per l’abilità dimostrata senza alcuna preparazione specifica. Ma anche perché ci pone davanti a una questione, su cui stiamo riflettendo da tempo. Nelle scuole andrebbe reso obbligatorio in corso di primo soccorso BLSD. Pensiamo quante volte in un mondo come il nostro, contrassegnato da spostamenti frequenti e tante occasioni di aggregazione, quante volte può capitare che una persona abbia un malore e trovi i presenti impreparati. Abbiamo mai pensato che un compagno di scuola può salvare la vita ad un altro ragazzino?».

«Il Veneto lancia una proposta che è una bella sfida per tutti – conclude Zaia -. A livello nazionale portiamo i corsi di primo soccorso nelle scuole, magari nell’ambito dei programmi possibili grazie all’autonomia scolastica».

Condividi con:

Articoli Correlati

Ciclismo, l’Autozai Contri domina il Giro del Veneto Juniores: tre vittorie su 4 tappe e Valjavec campione

massimo

Soave, la città murata per la terza volta al centro di un servizio della Rai: stavolta una puntata di “Camper”

massimo

Legnago, la rassegna culturale “Estate al Fioroni” ospita il vescovo Pompili

massimo

Verona, lutto nel mondo economico: è scomparso Tullio Poli per anni segretario della Camera di Comercio

massimo

Ciclismo, Valjavec (Autozai Contri) domina la tappa dolomitica e si incorona re del Giro del Veneto Juniores

massimo

Bosco Chiesanuova, con la bici finisce incastrato sotto un’auto: è in gravi condizioni

massimo