31.1 C
Verona
10 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Concamarise, Loris sarebbe dovuto andare in pensione tra due mesi

Loris Nadali, il 61enne di Concanarise che questa mattina, alle 10, ha perso la vita a Buttapietra, stritolato nel silos di un mangimificio, sarebbe dovuto andare in pensione tra due mesi. A raccontarlo è il sindaco di Concamarise, il senatore Cristiano Zuliani, amico della famiglia Nadali. Il figlio di Loris, Andrea, è stato fino al 2019 consigliere comunale della prima amministrazione Zuliani.

«È una bella famiglia quella di Nadali, e Loris era una persona splendida – ricorda il sindaco -. È stato per anni presidente dell’Avis di Concamarise e si è sempre speso per il paese. Tra due mesi sarebbe andato in pensione. È una tragedia».

In queste ore, Zuliani è impegnato per aiutare la famiglia: «La figlia di Loris, Divina, sta cercando di tornare in Italia con tutte le difficoltà dovute all’emergenza Covid – spiega il primo cittadino -. La giovane lavora come ricercatrice in un’azienda in Danimarca. Sono in contatto telefonico con lei che in questo momento, da Copenaghen è riuscita ad raggiungere in aereo Amsterdam. Ma è bloccata in aeroporto. Sta cercando un volo su Francoforte per poi arrivare a Venezia dove andrò a prenderla di persona».

Condividi con:

Articoli Correlati

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo

Legnago, per “Estate al Fioroni!” il concerto speciale “Suoni e luci di stelle. Ensamble di fisarmoniche in festa”

massimo