24.7 C
Verona
20 Giugno 2024
Economia In evidenza ultimaora

Confcommercio, domani scatta l’obbligo del Pos: «No alle sanzioni»

Da domani, giovedì 30 giugno, negozianti, artigiani e studi professionali che non permetteranno ai clienti i pagamenti tramite Pos potranno essere multati: scattano infatti le regole previste dall’ultimo decreto Pnrr che stabiliscono, per chi rifiuta il pagamento elettronico, una sanzione di 30 euro aumentata del 4% del valore della transazione.

Ma Confcommercio Verona non ci sta: «Quello delle sanzioni non è il modo migliore per incentivare l’utilizzo della moneta elettronica, il cui impiego negli ultimi anni si è peraltro sviluppato in modo notevole – fa presente il direttore generale, Nicola Dal Dosso -. Occorre intervenire invece sulla riduzione dei costi a carico di consumatori ed imprese, stimolando lo strumento del credito d’imposta sulle commissioni pagate dall’esercente e introducendo una zona franca  per i cosiddetti micropagamenti».

Il numero di transazioni con carte di debito, di credito e prepagate in Italia è elevato, con una crescita, nell’ultimo quinquennio, del 120%; sono oltre 4 milioni i Pos installati e attivi presso le attività commerciali e di servizi. Ora, per Confcommercio, va fatto di più per modernizzare ulteriormente il processo rendendolo più efficiente e meno oneroso.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, presidio della Cgil sanità: «Subito le assunzioni di operatori sociosanitari e infermieri»

massimo

San Pietro in Cariano, finisce fuoristrada con l’auto: grave 70enne

massimo

Soave, il sindaco Pressi sui ristori per i danni del maltempo: «Preoccupato dal silenzio del Governo»

massimo

Verona, sabato concerto in piazza del popolo a San Michele Extra

massimo

Autonomia, Borchia (Lega): «Il Leone ha ruggito. Traguardo storico per Veneti, non abbiamo mai mollato»

massimo

San Bonifacio, Tosi (Fi) sull’accordo al ballottaggio tra Soave e FdI: «È spaccatura nel centrodestra»

massimo