27.8 C
Verona
17 Agosto 2022
Economia In evidenza ultimaora

Confcommercio, domani scatta l’obbligo del Pos: «No alle sanzioni»

Da domani, giovedì 30 giugno, negozianti, artigiani e studi professionali che non permetteranno ai clienti i pagamenti tramite Pos potranno essere multati: scattano infatti le regole previste dall’ultimo decreto Pnrr che stabiliscono, per chi rifiuta il pagamento elettronico, una sanzione di 30 euro aumentata del 4% del valore della transazione.

Ma Confcommercio Verona non ci sta: «Quello delle sanzioni non è il modo migliore per incentivare l’utilizzo della moneta elettronica, il cui impiego negli ultimi anni si è peraltro sviluppato in modo notevole – fa presente il direttore generale, Nicola Dal Dosso -. Occorre intervenire invece sulla riduzione dei costi a carico di consumatori ed imprese, stimolando lo strumento del credito d’imposta sulle commissioni pagate dall’esercente e introducendo una zona franca  per i cosiddetti micropagamenti».

Il numero di transazioni con carte di debito, di credito e prepagate in Italia è elevato, con una crescita, nell’ultimo quinquennio, del 120%; sono oltre 4 milioni i Pos installati e attivi presso le attività commerciali e di servizi. Ora, per Confcommercio, va fatto di più per modernizzare ulteriormente il processo rendendolo più efficiente e meno oneroso.

Condividi con:

Articoli Correlati

Politiche 2022, i candidati del Pd nel Veronese: all’Uninominale alla Camera Foglia di Valeggio e Sterchele di S. Bonifacio

massimo

Malcesine, sabato si inaugura la mostra del pittore Athos Faccincani

massimo

Brenzone, cadono in modo da soli: due feriti gravi

massimo

Sanità, nell’Ulss 9 già 27 mila cittadini senza medico ed altri 16 mila nelle prossime settimane per pensionamenti

massimo

Roverchiara, “Cereal Docks Organic”: «In fiamme solo un magazzino. Produzione salva»

massimo

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo