4.6 C
Verona
6 Febbraio 2023
ultimaora

Congresso delle Famiglie a Verona, la Lega contro il suo ex capogruppo Bonato: «Espulso nel 2018, siamo con Fontana»

Il consigliere comunale Mauro Bonato

«Mauro Bonato non è della Lega e parla a nome solo ed esclusivamente di se stesso. Le sue posizioni sono quindi solo e strettamente personali». Lo precisa il vicecommissario provinciale della Lega di Verona, Nicolò Zavarise, in risposta al comunicato con cui, ieri, Mauro Bonato, che si firma consigliere comunale Gruppo Lega Nord e che fino a una settimana fa ne era capogruppo, ha definito «una farsa» l’unità del Carroccio veronese sul sostegno al Congresso mondiale delle Famiglie che si terrà a Verona a fine marzo. «Non è assolutamente vero che sono compatti – ha scritto ieri Bonato -. E forse hanno travisato la mia posizione. Io non sono contro la famiglia, ci mancherebbe. Sono cresciuto un una famiglia per bene dove mio padre amava talmente mia madre che non è mai uscito da solo. Il fatto che la mia posizione sia stata ripresa dai tutti i più importanti giornali nazionali è un segno che sono nel giusto in questa battaglia. E i temi da me sollevato interessano tutta la collettività, elettori leghisti compresi. Ho ricevuto migliaia di messaggi di solidarietà. Forse i miei colleghi di gruppo non hanno letto bene le mie dichiarazioni. Io sono contrario al fatto che il Comune di Verona sia coorganizzatore di un evento in cui ci sono dei relatori che hanno posizioni agghiaccianti. Sicuramente di questo ne parleremo in consiglio comunale giovedì prossimo».

«Ricordo che Bonato è stato espulso dalla Lega nel 2018 e che si è dimesso da capogruppo per non rischiare di essere sfiduciato. Basta questo a far comprendere il tenore delle sue dichiarazioni, evidentemente annebbiate da un desiderio di rivalsa tutto personale, che niente ha a che fare con la politica o con il merito delle questioni. Se il nome di Bonato è associato a quello della Lega è solo per un cavillo regolamentare del Comune, che ne impedisce la rimozione dai gruppi consiliari – attacca il vicesegretario del Carroccio Veronese, Nicolò Zavarise -. La Lega in Comune a Verona è unita e compatta attorno al capogruppo Anna Grassi. Al Ministro Fontana va la nostra incondizionata stima e gratitudine per l’attività che porta avanti e per i valori che sostiene e promuove. Siamo al suo fianco in tutte le battaglie della Lega, a partire proprio da quelle per la tutela della famiglia, per la promozione della natalità e per il sostegno alle persone più fragili».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Ulss 9, il nuovo presidente della Conferenza dei sindaci è Luisa Ceni

massimo

Scoperto un lavoratore “in nero” e multe per 80 mila euro dei Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro in 5 attività commerciali

massimo

Legnago, al liceo Cotta la testimonianza sui lager nazifascisti del rodigino Bonomi

massimo

Soave, per il Giorno del Ricordo lo spettacolo “Mili muoi – L’esodo dei miei” di e con Carlo Colombo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Volley, a San Bonifacio il Montecchio batte la Sigel Marsala in tre set

massimo