2 C
Verona
9 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Consegnata al Comune di Camerino la roulotte donata da Atv e dai suoi dipendenti

roulotte-donata

Si è svolta questa mattina nella sede Atv,  a Verona, la consegna ufficiale da parte del presidente Massimo Bettarello della roulotte donata dall’Azienda Trasporti Verona e dai suoi dipendenti al Comune di Camerino, gravemente danneggiato dal recente terremoto che ha colpito il Centro Italia . La roulotte è stata acquistata, in accordo con le organizzazioni sindacali, devolvendo i fondi tradizionalmente destinati dall’Azienda all’incontro natalizio tra il personale. Si tratta di un rimorchio abitabile allestito con dotazioni che ne permettono un utilizzo confortevole anche nelle stagioni invernali. Oltre alla donazione della roulotte, l’iniziativa di solidarietà di Atv nei confronti delle popolazioni terremotate comprende anche l’acquisto di una casetta prefabbricata da collocare agli impianti sportivi del Cus di Camerino.

«Siamo consapevoli che questo gesto non è che una goccia nel mare delle necessità dei territori colpiti dal terremoto – ha commentato il presidente Bettarello – ma il nostro auspicio è che questo gesto, limitato ma concreto, contribuisca a rendere tangibile la vicinanza alle popolazioni del Centro Italia da parte di tutto il personale della nostra azienda».

Soddisfazione è stata espressa dal consigliere delegato alle politiche giovanili del Comune di Camerino, Leo Marucci, delegato dal sindaco a ricevere il mezzo: «Accogliamo con grande riconoscenza il gesto di Atv. Questa roulotte ci sarà utilissima già da questa sera come presidio itinerante nelle località più disagiate del nostro territorio, dove la vita per la gente che ha perduto la casa è particolarmente difficile. Stiamo vivendo in piena emergenza, ma guardiamo al futuro con fiducia e la vicinanza di Verona in questo ci è di grande aiuto».

«Siamo felici di aver potuto collaborare con Atv e di supportare un gesto cosi significativo in aiuto delle persone colpite da questa tragedia», è stato il commento di Stefano Bonometti, responsabile marketing del Centro Caravan Bonometti, che ha partecipato attivamente, anche dal punto di vista logistico e organizzativo, all’iniziativa.

L’occasione della presenza a Verona dei rappresentanti della Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Camerino è stata inoltre colta dagli studenti dell’Università di Verona per consegnare nelle loro mani l’assegno con il ricavato della Festa delle Matricole di Giurisprudenza, anch’esso devoluto al sostegno della ripresa della normale attività accademica dopo i durissimi traumi causati dal sisma. Anche il Cus Verona, rappresentato da Danilo Zantedeschi, ha colto l’occasione per consegnare al presidente del Cus di Camerino, Stefano Belardinelli, il ricavato di una raccolta di fondi realizzata dall’organizzazione sportiva universitaria scaligera.

Presenti alla cerimonia, oltre al presidente di ATV Massimo Bettarello, anche il vicepresidente Alberto Martelletto, i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil, Faisa, UGL, SUL, Antonio Flamini, presidente della Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Camerino, Samuele Grasselli, dell’associazione di promozione sociale “Io non crollo”, Alessandra Cordiano in rappresentanza dell’Università di Verona, Giacomo Turri e Andrea La Luce  in rappresentanza degli studenti dell’Università di Verona.

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo