8.7 C
Verona
31 Gennaio 2023
Economia In evidenza ultimaora

Consumi 2018, ogni famiglia veronese ha speso 2938 euro in beni durevoli

Con una crescita del 3,4% il mercato delle auto usate in Veneto raggiunge 1 miliardo e 800 milioni di euro e supera quello delle auto nuove, in calo del 6% (record negativo a livello nazionale) a quota 1 miliardo e 700 milioni. Il sorpasso viene documentato dall’Osservatorio dei Consumi Findomestic 2018 – realizzato in collaborazione con Prometeia e presentato ieri a Padova – che analizza la spesa per i beni durevoli delle famiglie venete. Tra i beni per la casa sia i mobili (+2%) che l’information technology (+2,6%) evidenziano ritmi di sviluppo tra i più elevati in Italia, mentre risultano in flessione gli elettrodomestici (-3,4%) e l’elettronica di consumo (-3,6%).  

«Nell’anno appena concluso – commenta il responsabile dell’Osservatorio Findomestic Claudio Bardazzi – i cittadini del Veneto hanno speso in beni durevoli 5 miliardi e 802 milioni di euro, ovvero lo 0,5% in meno rispetto al 2017. Un calo modesto, che rappresenta comunque la peggiore performance tra tutte le regioni italiane (0,8% in Italia e 0% nel Nord-Est). Il dato, comunque, non suscita allarme: nel 2018 le famiglie venete hanno speso per i durevoli in media 2.790 euro, soltanto in Trentino-Alto Adige e in Emilia-Romagna si registra un livello più elevato».

Nel quadro provinciale solo Vicenza (0,9%) evidenzia una crescita della spesa per i durevoli, Treviso (-0,4%) segnala una sostanziale stabilità, mentre al di sotto della media regionale si collocano Venezia (-0,6%), Verona (-0,9%), Padova (-1%), Belluno (-1,3%) e Rovigo (-1,5%). Quanto a spesa media delle famiglie, tra le province venete spiccano Verona (2.938 euro), Padova e Vicenza (2.899 entrambe) e Treviso (2.837), rispettivamente 7^, 11^, 12^ e 17^ nella graduatoria delle 103 province italiane; seguono, con un certo distacco, Rovigo (2.652 euro), Belluno (2.612) e Venezia (2.454), quest’ultima solo 54esima nella graduatoria nazionale.

Riguardo alla provincia di Verona – secondo le rilevazioni dell’Osservatorio Findomestic – la spesa per beni durevoli è stata di 1 miliardo e 147 milioni di euro. Alla netta contrazione del mercato delle auto nuove (-5,4% per un valore di 346 milioni di euro) si contrappone l’andamento positivo delle auto usate (+1,7% per 369 milioni) e dei motoveicoli (+8,2%). Valori in crescita anche per mobili (+1,5% per 250 milioni di euro) e information technology + 0,8%; calo, invece, per elettrodomestici (-2,6%) e elettronica di consumo (-4%).

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo

Marano di Valpolicella, è un 58enne l’operaio edile ferito a Prognol: colpito al capo da un gancio in ferro

massimo

Marano di Valpolicella, incidente sul lavoro in un cantiere edile: operaio in gravi condizioni

massimo

Provincia, il sindaco di Nogara, Flavio Pasini, eletto presidente con un voto unitario

massimo

San Bonifacio, incendio in un appartamento con una persona leggermente intossicata

massimo

Pescantina, finiscono fuoristrada con l’auto: due persone in gravi condizioni

massimo