34 C
Verona
18 Luglio 2024
Economia In evidenza ultimaora

Coronabond, Borchia (Lega): «Strumento tossico e preludio a ulteriori cessioni di sovranità»

«I Coronabond sono strumenti inadeguati alla risoluzione della crisi e pericolosi per il futuro del Paese». Lo ha affermato oggi Paolo Borchia, veronese ed eurodeputato della Lega, esprimendo un giudizio categorico sulla possibilità di fare ricorso elle emissioni di titoli europei. «In Europa manca la volontà di mutualizzare il debito da parte dei governi del Nord; inoltre, con i coronabond, i btp diventerebbero strumenti subordinati, meno appetibili, mentre i tassi di interesse e lo spread aumenterebbero inesorabilmente – sottolinea Borchia. Senza dimenticare che in Italia, Paese caratterizzato storicamente da una forte componente di risparmio privato, gli effetti sarebbero ancora più negativi. La soluzione sarebbe rappresentata da un ruolo più attivo della Banca Centrale Europea, un ruolo da prestatore di ultima istanza per acquisti di Btp».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, denuncia di Gottardi (Uil) sul degrado all’ospedale Geriatrico: «All’interno vivono sbandati violenti e pericolosi»

massimo

Verona, celebrato ieri il ricordo dell’assalto partigiano al Carcere degli Scalzi

massimo

Verona, grazie all’8xmille alla Chiesa Cattolica è nata Casa Santa Elisabetta per donne in difficoltà

massimo

Valpolicella Doc, presentato in Regione il Dossier socioeconomico 2024 della principale denominazione Rossa del Veneto

massimo

Feste de L’Unità 2024, il via venerdì 19 luglio a Quinzano e Casaleone

massimo

Oppeano, rinnovato l’accordo integrativo alla Finstral

massimo