0.7 C
Verona
3 Dicembre 2020
Cronaca In evidenza ultimaora

Coronavirus, il consigliere regionale Valdegamberi: «Creare subito aree Covid free dove riaprire le attività»

«Per salvare le attività economiche, almeno in parte, dobbiamo pensare a creare delle “Aree Covid Free”, coniugando sicurezza sanitaria ed economia. Come? Utilizzando i tamponi rapidi antigenici».

Lo suggerisce oggi il consigliere regionale del Veneto, Stefano Valdegamberi: «Ci sono aziende come Aquardens Spa, le Terme di Verona, che si sono organizzate per i tamponi rapidi antigenici in drive-in, all’aperto sul piazzale. Già da un mese stanno facendo screening alla ricerca dei negativi/positivi. Guardando ai prossimi mesi sarebbe opportuno permettere che le aziende rimangano totalmente aperte, previo tampone rapido antigenico all’ingresso. Non ha senso impedire l’esercizio dell’attività commerciale e del turismo quando la totalità dei fruitori e degli operatori è priva di rischio Covid».

«Tutte quelle aziende che sapranno organizzarsi con tampone rapido antigenico, in formula Drive-In all’ingresso, fatto da personale medico ed infermieristico, potranno far entrare nelle proprie strutture i clienti risultati negativi, e le strutture potranno, quindi, essere completamente aperte senza restrizioni – chiede Valdegamberi -. Sarà per molte attività una rinascita economica, in attesa dei vaccini dovranno attendere ancora 6-12 mesi. Diversamente non ce la faranno e nemmeno ce la farà il Paese ad assisterle con conseguente fallimento. L’iniziativa può essere allargata anche ad altre attività o ambiti circoscritti, come le Fiere e ai Parchi tematici».

«Aquardens è pronta per proporre un progetto pilota da sottoporre alla valutazione delle autorità regionali – afferma Valdegamberi -. Costo tampone, personale medico e struttura drive-in saranno a totale carico dell’azienda, in cambio della completa apertura».

Di questo progetto ne hanno parlato oggi il consigliere regionale Stefano Valdegamberi e l’amministratore delegato di Aquardens Flavio Zuliani, che si è dichiarato subito pronto per una sperimentazione. Mentre Valdegamberi ha annunciato che trasformerà questa proposta in una mozione alla giunta regionale.

Articoli Correlati

Legnago, agli studenti del Minghetti il premio Legalità con un video contro le mafie

massimo

Covid, dal Fondo Comuni confinanti 1,3 milioni per didattica a distanza, telemedicina, trasporti

massimo

Colognola ai Colli, l’ex assessore Nogara: «Svelato l’inciucio tra il sindaco e la minoranza»

massimo

Bardolino, Natale regala due presepi sommersi nelle acque del Garda

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Legnago, gli studenti del Cotta tra i vincitori del concorso regionale sulla Legalità

massimo