5.4 C
Verona
26 Novembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Covid, appello dei farmacisti: «Non manca l’ossigeno, ma le bombole. Restituite quelle vuote»

«La carenza in questo momento non è relativa all’ossigeno gassoso, ma alle bombole vuote in giacenza nelle abitazioni, che devono essere velocemente ricaricate ed è per questo che chiediamo con urgenza a tutti gli utenti di riportarle in farmacia. Si rischia altrimenti di interrompere nel breve periodo il corretto approvvigionamento per tutti i pazienti con difficoltà respiratorie a cui si aggiungono i soggetti colpiti da Covid 19».

È questo il grido d’allarme della presidente di Federfarma Verona, Elena Vecchioni, che lamenta in tutta la provincia una situazione a rischio potenziale. «La carenza è davvero importante e per questo chiediamo gli utenti e i loro familiari di restituire alle farmacie nel più breve tempo possibile le bombole già usate che, in situazione di normalità, stazionano vuote a casa fino al successivo approvvigionamento in farmacia. Adesso, però chiediamo attenzione e un comune senso civico affinché questi presidi sanitari salvavita non rimangano mai vuoti e si crei quindi un giro di utilizzo più rapido ed efficiente. Il nostro pensiero va a coloro che hanno difficoltà respiratorie compresi i pazienti Covid in assistenza domiciliare».

La situazione di Verona, come da indagine di Federfarma Veneto, è in linea con quella dell’intera regione e anche del resto d’Italia. Per questo motivo Federfarma nazionale ha approntato una locandina che da oggi viene esposta nelle farmacie territoriali.

Condividi con:

Articoli Correlati

Bovolone, 86enne investito da un’auto: è gravissimo

massimo

Verona, grazie ad Adiconsum recupera 4500 euro sottrattigli con una truffa bancaria via sms

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Nogara, al Teatro Comunale in scena “Come respirare. Storie di ordinaria violenza” sul tema della violenza di genere

massimo

Verona, ATV a Job&Orienta per cercare nuovi autisti tra i giovani

massimo

Verona, domani apre “Jo&Orienta” con 400 tra scuole, università, agenzie del lavoro e realtà come Acque Veronesi

massimo