7.7 C
Verona
2 Dicembre 2022
Economia In evidenza ultimaora

Crisi Elcograf, l’Inps apre ad ulteriori prepensionamenti. Tosato e Rotta: «Ora l’azienda investa»

È arrivato dall’Inps il semaforo verde alla possibilità di ricorrere ad ulteriori prepensionamenti alla Elcograf (ex Mondadori) di Verona per garantire l’uscita di una parte della forza lavoro non più impiegata nello stabilimento. La circolare emanata ieri dall’Inps, che va ad interpretare l’articolo 44 della legge di bilancio 2021, chiarisce che anche i lavoratori della Elcograf potranno usufruire fino a 52 settimane di cassa integrazione, per un massimo di 180 persone sui 994 lavoratori dell’azienda. Numeri che comprendono la forza lavoro di tutti gli stabilimenti lombardi e trentini oltre a quello Veronese.
Per quanto riguarda la sede di Verona, le persone che possono essere interessate alla misura per raggiungere i requisiti di prepensionamento sono circa una sessantina, sul totale dei 214 lavoratori rimasti. Il provvedimento si aggiunge a quello analogo attuato in precedenza, che con l’intervento in legge di bilancio 160/2019, ha consentito la fuoriuscita di 214 lavoratori, con gli ultimi prepensionamenti ultimati a marzo scorso. Attualmente i lavoratori dell’ex Mondadori sono 226.
«Si tratta di un’operazione che abbiamo seguito con attenzione e trepidazione per i lavoratori in tutti questi anni – affermano il senatore leghista Paolo Tosato e la deputata del Partito Democratico Alessia Rotta. Ora però chiediamo, a nome dei lavoratori che restano nello stabilimento per continuare un’attività importante e che ha reso Verona celebre per le sue competenze nel settore grafico, che l’azienda faccia ciò che ha promesso in questi anni negli incontri che come parlamentari abbiamo avuto. Chiediamo il rilancio del sito produttivo, che nella sua specificità continua a funzionare: la domanda c’è ed è alimentata, seppure con numeri ridotti, dalla riorganizzazione e dall’innovazione nel settore grafico. La politica, a partire dal sottosegretario all’editoria Andrea Martella e dalla sottosegretaria al lavoro Tiziana Nisini, ha tenuto fede agli impegni presi, così come i sindacati. Pretendiamo che il privato faccia lo stesso».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo

Tragedia nel ciclismo: Davide Rebellin travolto e ucciso da un Tir mentre si allena in bicicletta

massimo

Verona, folle fuga in auto contromano in tangenziale per scappare ai Carabinieri

massimo

San Bonifacio,  arrestati dai Carabinieri i due autori della rapina ad un’anziana al cimitero

massimo