13.8 C
Verona
26 Ottobre 2020
Cronaca In evidenza ultimaora

Dai Tosiani di “Fare!” proposta di legge e petizione per la non punibilità di chi difende la propria casa

tosi-venturi

“Fare!” annuncia il via di una raccolta firme nazionale a sostegno della proposta di legge a firma dalla senatrice tosiana Raffaela Bellot in materia di legittima difesa. La petizione è stata lanciata oggi dal movimento politico che fa capo al sindaco di Verona, Flavio Tosi.

«Abbiamo presentato un disegno di legge snello, incisivo e circoscritto – spiega la Bellot – in cui si fa richiesta di modifica di 3 articoli del codice penale (artt.52, 55, 59) vigente: il Ddl chiede l’introduzione della non punibilità per chi, minacciato o aggredito in casa propria, in stato di turbamento, paura o panico reagisca alla minaccia».

Nella sostanza il Ddl Bellot chiede al Legislatore di fare in modo che l’introduzione forzata e l’aggressione in casa propria, con conseguente stato di paura o panico, siano sempre ritenute scriminanti sufficienti a determinare la non imputabilità di chi si difende.

«Il tema è complesso, divide l’opinione pubblica e – continua la Bellot- non sarà certo risolto in toto da questo disegno di legge. Tuttavia, nell’attesa di una società perfetta in cui nessuno si sentirà mai più minacciato, credo doveroso dare a chi, in casa propria, per istinto, in angoscia per sé e la propria famiglia si trova a dover reagire, la possibilità di potersi difendere senza temere anche ripercussioni legali».

«Oggi – conclude la senatrice – la legge pretende che siamo sempre in grado di valutare lucidamente e rapidamente i limiti di proporzione tra offesa e difesa. La casa è il porto sicuro dove ciascuno di noi abbassa le difese e custodisce gli affetti più cari. Siamo umani, non macchine. Chiediamo di non essere puniti per questo».

I vari comitati provinciali di “Fare!” coordineranno dei gazebi nelle piazze di tutta Italia e sarà possibile sottoscrivere la petizione on-line dal sito www.farecontosi.it o dalla pagina Facebook del movimento.

Articoli Correlati

Verona, protesta degli infermieri del reparto Covid di Borgo Trento esclusi dall’accordo regionale

massimo

Calcio Serie C, pareggio da classifica per il Legnago a Gubbio

massimo

Calcio Serie C, tutti negativi al secondo tampone i giocatori del Legnago

massimo

Il Rally Due Valli al finlandese Huttunen. Secondo Scandola

massimo

Rally Due Valli, il trofeo di zona dominato da siciliano Nucita

massimo

Calcio Serie C, due positivi nel Legnago la gara alle 20,30

massimo