26.1 C
Verona
19 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Dalla Regione, riaperti i termini per le domande di contributo per interventi di miglioramento della mobilità e della sicurezza stradale

La giunta regionale, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti, ha deciso la riapertura dei termini di presentazione delle domande di contributi regionali per interventi di miglioramento della mobilità e della sicurezza stradale e per il sostegno finanziario ai lavori pubblici di interesse locale di importo fino a 200 mila euro.

I due bandi erano stati approvati il 14 febbraio scorso e il termine di scadenza per la presentazione delle istanze era stata fissata al successivo 23 marzo. Nel frattempo, il diffondersi del Coronavirus ha costretto Governo e Regioni ad adottare misure di contrasto e di contenimento dell’infezione sempre più stringenti, che hanno condizionato l’attività ordinaria delle amministrazioni pubbliche, le quali hanno dovuto dare precedenza allo svolgimento di attività urgenti e di verifica sul territorio delle disposizioni normative emanate in materia di Covid-19.

«Un segnale delle difficoltà incontrate dai Comuni veneti a rispettare il termine inizialmente fissato – spiega De Berti – è dato dal numero delle istanze presentate entro quella data e dal confronto con le domande presentate per analoghi bandi negli anni scorsi: sul bando relativo alla sicurezza stradale 170 istanze contro le circa 300 e sul bando per i lavori pubblici di interesse locale 238 istanze contro circa 400».

«Alla luce di questa situazione – prosegue l’assessore – ho ritenuto opportuno proporre la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di ammissione a contributo, con conseguente rideterminazione della scadenza in 30 giorni consecutivi alla pubblicazione della deliberazione, approvata ieri, sul Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto. Ovviamente, restano valide le domande presentate entro i termini originari, prevedendo, con la riapertura dei termini, anche la possibilità per le amministrazioni comunali che hanno già presentato domanda, di poterla integrare con ulteriore documentazione».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, denuncia di Gottardi (Uil) sul degrado all’ospedale Geriatrico: «All’interno vivono sbandati violenti e pericolosi»

massimo

Verona, celebrato ieri il ricordo dell’assalto partigiano al Carcere degli Scalzi

massimo

Verona, grazie all’8xmille alla Chiesa Cattolica è nata Casa Santa Elisabetta per donne in difficoltà

massimo

Valpolicella Doc, presentato in Regione il Dossier socioeconomico 2024 della principale denominazione Rossa del Veneto

massimo

Feste de L’Unità 2024, il via venerdì 19 luglio a Quinzano e Casaleone

massimo

Oppeano, rinnovato l’accordo integrativo alla Finstral

massimo