24.3 C
Verona
20 Maggio 2024
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Delitto di Valgatara, Businarolo (5Stelle): «Dal Governo solo tagli alla sicurezza»

businarolo-parlamento

«In Valpolicella c’è una carenza cronica di Forze dell’Ordine. Sono ormai due anni che i cittadini della Valpolicella e della Valpantena denunciano la grave situazione in materia di sicurezza della zona, interessata da continui furti in casa. E probabilmente un episodio di questo genere è all’origine del delitto avvenuto la notte tra martedì e mercoledì a Valgatara di Marano».

A dirlo oggi, è stata Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle che avverte: «È ora che politica trovi una risposta. La zona ha un vasto territorio e una carenza cronica di forze dell’ordine. Purtroppo, con gli ulteriori tagli del Governo in carica sarà difficile che le cose, da questo punto di vista cambino. L’immobilismo dell’esecutivo si vede anche sul fronte della certezza della pena. O meglio, incertezza, dato che, a parte gli effimeri spot anticrimine abbiamo visto solo depenalizzazioni. Il nostro gruppo parlamentare, invece, ha presentato al ministro della Giustizia un progetto per l’aumento dei posti in carcere e ha proposto una serie di provvedimenti ad hoc per garantire che le pene vengano svolte realmente fino alla fine e per l’accelerazione dei processi».

«Alla famiglia di Luciano Castellani, il ristoratore ucciso, porgo le mie più sentite condoglianze, nella speranza che possa essere assicurata giustizia», conclude l’onorevole.

Condividi con:

Articoli Correlati

Ciclismo, Magagnotti (Autozai Contri) secondo tra i giovani in Nations Cup

massimo

Meteo, nuova allerta in tutto il Veneto per forti piogge. “Rossa” nel Basso Veronese

massimo

Sanità, inaugurato l’Ospedale di Comunità all’interno del Sacro Cuore di Negrar

massimo

Ciclismo, Remelli (Autozai Contri) secondo nel Novarese

massimo

Bussolengo, il tour sulla sicurezza nella scuola della Regione arriva all’istituto Marie Curie

massimo

Verona, incontro sul tema della diffamazione online

massimo