24.4 C
Verona
25 Luglio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Ecologia, domenica la giornata di pulizia degli argini del Po con “Plastic Free”

Si chiama “Un Po prima del mare” la giornata, che si terrà domenica 23 maggio, nell’ambito della quale l’associazione Plastic Free Onlus, realizzerà la pulizia degli argini del fiume Po, dal Piemonte al Veneto. L’evento è stato presentato ieri a Venezia a Palazzo Balbi.

«Il Veneto è una delle regioni che comprendono l’ultimo tratto del Po, quello del Delta dalla grande rilevanza ambientale e dello sbocco nell’Adriatico su cui si affacciano le nostre coste – ha sottolineato Gianpaolo Bottacin, assessore regionale all’ambiente, Protezione Civile e dissesto idrogeologico -. Da parte nostra c’è quindi il massimo interesse perché il fiume giunga al mare pulito e sia periodicamente bonificato dai rifiuti che raccoglie nel suo lungo corso. Ringrazio, quindi, i volontari di Plastic Free non solo per il lavoro concreto di pulizia che porteranno a termine ma, soprattutto, per il messaggio che danno: il contrasto all’inquinamento è affidato alla sensibilità di ognuno».

«Nel Veneto – ha precisato ancora l’assessore – la raccolta differenziata ha ormai raggiunto il 75% dei rifiuti. I dati del 2019 ci dicono che nella nostra regione, in un anno, vengono riciclati circa 26 chili di plastica pro capite. Sono dati importanti ma c’è ancora molto da lavorare. Particolarmente preoccupante è il rifiuto abbandonato, segno di assoluta mancanza di rispetto per l’ambiente».

Plastic Free Onlus si propone di andare a monte del problema, fermando questi rifiuti prima che raggiungano il mare. Il 23 maggio, l’associazione, grazie al supporto di aziende attente alla salvaguardia dell’ambiente, quali Flowe, Regina, Roberto Collina, organizza 50 appuntamenti di raccolta di plastica e rifiuti in contemporanea in quattro Regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. È prevista la partecipazione di oltre 10.000 volontari con l’obiettivo di rimuovere oltre 100.000 chilogrammi di rifiuti.

«Il Pianeta ha costantemente bisogno del nostro amore, non possiamo attendere le festività dedicate dell’ambiente per ricordarci di fare la nostra parte – ha detto Luca De Gaetano, presidente di Plastic Free –. Il nostro invito a partecipare è aperto a tutti».

«Come Ateneo siamo orgogliosi di poter partecipare all’iniziativa – ha concluso Francesca da Porto, prorettrice all’edilizia e alla sicurezza dell’Università di Padova -. Per la nostra università le tematiche relative allo sviluppo sostenibile sono di fondamentale importanza tanto da esserci impegnati a raggiungere risultati concreti e misurabili. Questo non solo per sostenere l’avvio di nuove iniziative e sviluppare buone pratiche nella gestione dell’Ateneo ma anche per trasferire e divulgare nuove pratiche ed iniziative sul territorio».

Condividi con:

Articoli Correlati

Tumore al pancreas, Verona e Roccella Jonica insieme per curarlo con una borsa di studio dedicata a Elisa

massimo

Bardolino, tedesco ricercato per omicidio doloso e furto arrestato dalla Polizia municipale

massimo

Viabilità, riaperta ieri la Provinciale 20 tra Nogara e Salizzole

massimo

Verona, 33 arresti contro la rete di criminali che rapinava, scippava, aggrediva persone davanti alla Stazione

massimo

Malcesine, precipita con il parapendio lanciandosi dal monte Baldo: morto

massimo

Verona, consegnate da Tosi e Bisinella al carcere di Montorio 11 tonnellate di piastrelle per rifare le docce

massimo