5.2 C
Verona
9 Dicembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Emergenza Coronavirus, la Cgil: «Teniamoci stretto il Servizio sanitario nazionale»

«Gli italiani in queste settimane di ansia e preoccupazione hanno una sola certezza: possiedono un Servizio Sanitario Nazionale che sta affrontando con coraggio e competenza l’emergenza».

Lo affermano in una nota oggi le segreterie della funzione publbica e della sanità del sindacato Cgil di Verona. «La preoccupazione e lo stato di grande allarme per il pericolo di una drammatica diffusione del Coronavirus parte dalla consapevolezza che in questi anni si è indebolito il Sistema sanitario nazionale creando soprattutto una carenza di personale, si è sbagliata la programmazione della formazione degli specializzandi e si sono precarizzate molte importanti professionalità – dice il sindacato -. Inoltre, sono peggiorate le condizioni e l’organizzazione del lavoro, sguarnendo molti ospedali di professionalità necessarie ed indispensabili».

«Gli anni che abbiamo alle spalle hanno creato anche divari insostenibili tra regioni, tra parti del paese, tra un territorio ed un altro anche all’interno della stessa regione, con un ridimensionamento delle strutture ospedaliere e dei posti letto che risulta essere più basso della media europea. In tutto questo scenario è cresciuta la sanità privata accreditata con un aumento delle prestazioni specialistiche a compensazione che ha teso a sminuire l’attività delle strutture pubbliche – continua il comunicato di Spi-Fp Cgil -. Se aggiungiamo a tutto questo il fatto che il welfare aziendale in molti casi si è spinto fuori dai campi dei servizi integrativi favorendo l’utilizzo della sanità privata, possiamo con consapevolezza sostenere che l’attuale situazione di estrema preoccupazione e di grande allarme è per una parte frutto di un sistema sanitario nazionale volutamente indebolito».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo