24.7 C
Verona
20 Giugno 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Emergenza Coronavirus, sale a 42 il numero degli anziani deceduti nelle case di riposo del Veronese

È una vera ecatombe di anziani, persone fragili, spesso giù minate da gravi patologie quella che sta accadendo nelle case di riposo del Veronese. A partire da Villa Bartolomea, quella più colpita con 22 vittime fino a ieri sera; per arrivare a quella di Sommacampagna con 8 decessi, 4 dei quali ieri; passando per Legnago con quattro anziani morti in tre giorni; ed arrivando a Colà di Lazise dove sono 8 le Piccole Suore della Sacra Famiglia decedute.

Ma ci sono tanti anziani risultati positivi al tampone, alcuni già ricoverati in ospedale, come anche il medico della struttura Villa Verona dell’Istituto anziani colpito da Coronavirus e ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Borgo Roma

A questo si aggiunge la grave situazione della mancanza di operatori per assistere questi anziani, visto che colpiti dal virus e quindi in quarantena, vi sono anche 17 operatori su 37 alla casa di riposo di Sommacampagna, 12 u 40 in quella di Villa Bartolpomea, tutti gli operatori del padiglione B a Legnago.

Un’emergenza che è scoppiata giovedì scorso con il primo deceduto alla casa di riposo “Maria Gasparini” di Villa Bartolomea, e subito dopo venerdì con primo decesso a Sommacampagna e che ha spinto la Regione, forse un po’ in ritardo, a lanciare l’altro giorno un piano per l’assistenza domiciliare e nelle case di riposo agli ammalati di Coronavirus.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, presidio della Cgil sanità: «Subito le assunzioni di operatori sociosanitari e infermieri»

massimo

San Pietro in Cariano, finisce fuoristrada con l’auto: grave 70enne

massimo

Soave, il sindaco Pressi sui ristori per i danni del maltempo: «Preoccupato dal silenzio del Governo»

massimo

Verona, sabato concerto in piazza del popolo a San Michele Extra

massimo

Autonomia, Borchia (Lega): «Il Leone ha ruggito. Traguardo storico per Veneti, non abbiamo mai mollato»

massimo

San Bonifacio, Tosi (Fi) sull’accordo al ballottaggio tra Soave e FdI: «È spaccatura nel centrodestra»

massimo