19.5 C
Verona
14 Agosto 2022
Economia Economia Est Veronese In evidenza ultimaora

Ferroli, si spacca il fronte sindacale. Firma la Fim e non la Fiom sull’accordo che riduce a 199 gli esuberi

ferroli-presidio02

Trovato l’accordo tra Gruppo Ferroli e sindacati sul numero degli esuberi, che nella fabbrica di San Bonifacio passa da 376 a 199. Il patto è stato però firmato solo dalla Fim Csil e non dalla Fiom Cgil, ma ieri è stato approvato dall’89,9% dei lavoratori.

«È un accordo che riduce gli esuberi dichiarati del 47%, anche grazie all’operazione cooperativa nel reparto fonderia e ad altre uscite volontarie», dice la Fim. «È un ricatto, siamo in presenza di licenziamenti “mascherati” attraverso l’incentivazione all’esodo. La proposta prevede un numero elevato di licenziamenti, che peraltro vengono monetizzati: chi se ne va prima del 13 ottobre, quando cioè verranno meno tutti gli ammortizzatori sociali, potrà godere di incentivi più elevati di coloro che usciranno dopo. Un sindacato non può accettare di firmare un accordo del genere dove peraltro manca un qualsiasi piano di rilancio dell’azienda – dice invece la Fiom -. Avevamo chiesto una mobilità su base volontaria e se lunedì al ministero del Lavoro, dove si terrà l’incontro finale, si recupererà questo criterio della reale volontarietà, come Fiom siamo pronti a firmare l’accordo. Ma così come è impostato oggi, no».

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo