18.1 C
Verona
14 Giugno 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Formazione, Edilscuola ha festaggiato i suoi 70 anni d’attività

Oltre 500 invitati tra ex allievi, formatori, componenti storici del direttivo, amici, collaboratori e aziende alla cena di Fondazione Edilscuola di Verona per festeggiare i 70 anni di attività. Per celebrare questo importante traguardo l’Ente, senza scopo di lucro che ha come mission la formazione di giovani e professionisti attivi nel settore dell’edilizia, ha dato vita ad una serie di eventi che si sono conclusi, venerdì 11 ottobre all’Antica Riseria Ferron a Isola della Scala.

Edilscuola iniziò la sua attività formativa nel 1949 e nel corso di questi sette decenni ha formato migliaia di operatori del settore, dal manovale al tecnico di cantiere, al laureato ingegnere o l’architetto intenzionato ad aggiornarsi sui temi dell’innovazione, della qualità e della sicurezza in edilizia.

«L’edilizia è sempre giovane – ha spiegato il presidente di Edilscuola, Marco Perizzolo – È un settore che necessariamente si rinnova coinvolgendo le nuove generazioni che sono in grado, grazie alle conoscenze tecnologiche, di fare la differenza». Edilscuola per festeggiare questi 70 anni ha dato vita a diversi momenti di confronto, l’ultimo si è tenuto nel pomeriggio di ieri, venerdì 11 ottobre al Polo Santa Marta dell’Università di Verona dal titolo: “Quale formazione per quale futuro delle costruzioni” a cui hanno partecipato i rappresentanti del mondo della formazione e delle costruzioni veronesi e nazionali, promosso in collaborazione con Formedil nazionale.

Ospite il vice presidente nazionale Formedil, Antonio di Franco, che di Fondazione Edilscuola ha detto: «Edilscuola rappresenta un’eccellenza per il nostro Paese e questa serata lo testimonia. Nonostante le non poche difficoltà bisogna riconoscere che in questa provincia, che storicamente ha una vocazione edile e dove i capomastro hanno fatto la storia e non solo, negli anni la Fondazione si è contraddistinta per aver avviato progetti sperimentali come: l’utilizzo di nuovi materiali, il recupero e il restauro».

Una storia quella della Fondazione che è stata racconta direttamente dalla voce dei suoi protagonisti, come Libero Cecchini primo direttore fino al 1955, architetto di chiara fama che ha dato molto ad Edilscuola a partire dal progetto dell’edificio. Tutte le testimonianze sono state raccolte in un documentario dal titolo “La Chiave di volta” proiettato proprio in occasione della serata conviviale. Ma non è tutto. Il consiglio d’amministrazione della Fondazione Edilscuola, durante la serata ha consegnato degli attestati di Benemerenza a 43 tra gli invitati che in questi 70 anni di attività hanno offerto, in vari ambiti, contributi importanti e che hanno reso indelebile la storia della Fondazione. Tra i benemeriti esponenti di diverse realtà scaligere: Collegio Geometri, Associazione Capomastri e Collegio Costruttori.

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, qui sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Verona, tenta di entrare nella casa della compagna nonostante il divieto di avvicinamento: arrestato

massimo

Casaleone, torna il weekend della Festa della Birra

massimo

Ciclismo, il Giro d’Italia Under 23 nel Veronese con tappone sulle colline del Valpolicella

massimo

Meteo, ancora piogge fino alle 14 di giovedì poi arriverà l’estate

massimo

Monteforte d’Alpone, riconfermato il sindaco Costa con il 78,19% dei voti

massimo