4.2 C
Verona
6 Febbraio 2023
In evidenza Politica Politica ultimaora Valpolicella

Fumane, il candidato sindaco Anoardo: «Vogliamo farlo diventare uno dei paesi più belli d’Italia»

Il candidato sindaco Riccardo Anoardo

“Vogliamo fare di Fumane uno dei paesi più belli d’Italia”. Questo lo slogan della lista “Idea Comune per Fumane” che si ripresenta dopo l’esordio di 5 anni fa. Come nel 2014, il candidato sindaco è Riccardo Anoardo che si ripresenta dopo l’esperienza all’opposizione in consiglio comunale. Con una lista rinnovata e arricchita da nuove competenze, “Idea Comune” si propone ai cittadini per proseguire il lavoro di analisi e proposta, fatto in questi anni attraverso le molte iniziative pubbliche e consiliari che hanno prodotto dibattito e una nuova sensibilità pur nella quasi assoluta sordità dell’attuale amministrazione.

«Concretamente, in questi 5 anni ho prodotto più di 40 interrogazioni consiliari e richiesto e analizzato decine di documenti, effettuando numerose segnalazioni al Comune, alla Provincia, alla Prefettura e alla Corte dei Conti anche per denunciare situazioni amministrative non chiare. Come la precedente, anche questa amministrazione non ha avuto la capacità di programmare il futuro e su questa base attuare un’efficace azione amministrativa, inoltre ha svilito le istituzioni comunali con un atteggiamento di chiusura verso chiunque non facesse parte del proprio cerchio». accusa Anoardo.

«La nostra proposta è quella di relazionarci costantemente con i cittadini e di provare assieme a verificare, migliorare e realizzare le proposte che faremo per un paese più bello e vivibile – conclude Anoardo -. Come Idea Comune abbiamo provato a porre l’attenzione su vari temi, tra questi la scuola dell’infanzia, lo stabile delle ex scuole di Cavalo, le discariche all’interno del Parco Intercomunale istituito nei terreni della Cementi Rossi, il progetto della nuova cantina in via dei Progni, lo sfruttamento del territorio e ultimamente il progetto della Fumana. Per molti di questi temi non è stato possibile neppure discutere all’interno del consiglio comunale. Nel nostro programma e tra le prime iniziative amministrative, troveranno spazio il progetto per una piazza che favorisca l’incontro e la socialità dei cittadini e dove ritornino quei servizi che sono stati lentamente abbandonati e misure di valorizzazione delle frazioni e dei cittadini che le vivono».

Condividi con:

Articoli Correlati

Volley, a San Bonifacio il Montecchio batte la Sigel Marsala in tre set

massimo

Verona, va in fiamme l’auto: illesi gli occupanti soccorsi dai Vigili del fuoco

massimo

Monteforte d’Alpone, Ettore Prà, 17 anni, nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

massimo

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo