5.2 C
Verona
9 Dicembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Fusione Agsm-Aim, Zavarise (Lega): «Progetto nostro»

«Un concreto passo in avanti per l’azienda più importante della città, con buona pace di chi aveva fretta di svenderne il controllo e poi è velocemente salito sul carro dei vincitori, e di chi pensava non si sarebbe mai fatto nulla».

È il commento a caldo, ieri sera alla fine del consiglio comunale di Verona che ha approvato la fusione per incorporazione di Aim in Agsm, del commissario della Lega scaligera, Nicolò Zavarise.

«La fusione con Vicenza è un risultato storico per tutta la Regione, con la nascita a gennaio della Multiutility del Veneto, atteso da oltre dieci anni, ottenuto grazie alle posizioni della Lega che sin da subito ha evidenziato in questo il percorso giusto per l’azienda patrimonio della città, scongiurando l’iniziale indirizzo che ne avrebbe comportato la totale perdita di controllo – ha spiegato Zavarise -.Un’operazione probabilmente rimandata per troppo tempo, che si chiude però con un risultato eccellente in termini di concambio, superiore a quello ipotizzato in passato, e che ha tutte le caratteristiche per accrescere il valore dell’azienda mantenendone l’identità territoriale. Ai nuovi vertici spetterà il compito di sviluppare tutti gli accordi commerciali volti a migliorare la competitività della società e a renderla protagonista del mercato dell’energia; alcune recenti operazioni hanno dimostrato come ciò sia ancora possibile».

Condividi con:

Articoli Correlati

Primo Giornale in distribuzione nell’Est Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Cerea, con la moto contro un’auto: un ferito grave a San Vito

massimo

S.Bonifacio, l’ex ospedale passerà al Comune che darò all’Ulss il terreno per la Casa della Comunità

massimo

Legnago, oltre 80 imprenditori alla serata organizzata dall’europarlamentare Borchia sule politiche Ue per l’energia

massimo

Verona, incidente tra due auto in corso Cavour con un ferito grave

massimo

Sona, finisce con l’auto contro un albero: è in gravi condizioni

massimo