14.1 C
Verona
20 Aprile 2024
Economia In evidenza ultimaora

Fusione Banco-Bpm, c’è l’ok di Banca d’Italia ora si attende la Bce

Carlo Fratta Pasini e Pier Francesco Saviotti
Carlo Fratta Pasini e Pier Francesco Saviotti

Il progetto di fusione tra il Banco Popolare e la Banca Popolare di Milano ha ottenuto oggi l’autorizzazione della Banca d’Italia.  A farlo sapere è lo stesso Banco con un comunicato in cui scrive: «Con riferimento al progetto di fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano da attuarsi mediante costituzione di una nuova società bancaria in forma di società per azioni si rende noto che, in data odierna, Banca d’Italia, considerato l’esito dell’istruttoria condotta dalla stessa e l’assenza di obiezioni da parte della Banca Centrale Europea, ha rilasciato l’autorizzazione alla fusione ai sensi dell’art. 57 del Testo Unico Bancario. Sono attese a breve le autorizzazioni di competenza della Banca Centrale Europea relativamente alla licenza bancaria della Nuova Capogruppo».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Giuseppe Riello rieletto per la terza volta alla presidenza della Camera di Commercio

massimo

San Bonifacio, l’assessore uscente Simona de Luca si candida a sindaco con una civica

massimo

San Bonifacio, Forza Italia e Fratelli d’Italia candidano Nicola Gambin a sindaco

massimo

Cerea, l’Isuzu dona un furgone ai Carabinieri per la Croce Rossa Kosovara

massimo

Europee, presentata la ricandidatura di Borchia (Lega): «Questa è un’Europa che va ripensata, cambiata»

massimo

Legnago, domenica Tosi presenta la lista di Forza Italia per le Comunali

massimo