20.8 C
Verona
22 Giugno 2024
Basso Veronese In evidenza Politica ultimaora

Gazzo Veronese Comunali, è Nereo Parolin lo sfidante di Negrini

Il candidato a sindaco Nereo Parolin
Il candidato a sindaco Nereo Parolin

Sarà Nereo Parolin lo sfidante di Stefano Negrini alle prossime amministrative di Gazzo Veronese. La candidatura di Parolin era nell’aria da tempo ma solo negli ultimi giorni si è concretizzata con la presentazione di simbolo e lista. Classe 1951, eletto nel 2012 nella lista dei “Riformatori per Gazzo”, Parolin, titolare di un’azienda metalmeccanica con 40 dipendenti e di un’impresa di pulizia che dà lavoro ad altre 35 persone, ha svolto il ruolo di assessore al commercio ed attività produttive fino a pochi mesi fa, quando il sindaco Andrea Vecchini gli ha tolto le deleghe. Un rapporto conflittuale con il resto dell’amministrazione che alla fine ha portato ad una rottura netta ed insanabile.

«Ho capito fin da subito che Negrini, pur essendo formalmente fuori dalla politica, era il vero controllore dell’amministrazione di cui ho fatto parte e da cui più volte mi sono dissociato – dichiara Parolin -. L’influenza di Negrini si è fatta sentire già al momento di formare la giunta: c’era un accordo che prevedeva di nominare vicesindaco il candidato consigliere che prendeva più preferenze, quindi la carica spettava a me, ma è stata data a Bellani, suo storico braccio destro. È stato inoltre dato un assessorato alla sua compagna, Veronica Leardini, con il risultato che, in giunta, sono sempre stato in minoranza e spesso escluso dalle decisioni perché sempre coerente nei confronti di chi mi ha votato. Pur ricevendo spesso l’appoggio dei consiglieri di maggioranza, non sono riuscito a portare avanti il mio impegno. Sono resistito perché mollare voleva dire rinunciare a qualsiasi futuro politico. Ho quindi deciso di candidarmi a sindaco e di costituire una lista veramente nuova, con persone di valore che possano riscattare l’immagine di un Comune che appare addirittura in alcune tesi di laurea che trattano della mafia in Veneto: Gazzo Veronese deve avere il coraggio di cambiare e di chiudere definitivamente con chi lo ha ridotto in queste condizioni. Ho l’onore di guidare un gruppo di persone volenterose, motivate e capaci, che si mettono in gioco per il proprio paese».

In lista con Parolin anche Ugo Vecchini, esponente della Lega Nord e sindaco di Gazzo Veronese dal 2009 al 2011, a dimostrazione del carattere civico di una lista costruita attorno ad un programma e staccata da espliciti riferimenti politici, in cui, tra l’altro, le quote rosa vengono perfettamente rispettate con una spartizione perfetta dei candidati tra maschi e femmine.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, 5 arresti dei Carabinieri di Parona per truffe ad anziani

massimo

Meteo, allerta per forti temporali da stasera a sabato notte

massimo

Bussolengo, camion si ribalta sullo svincolo: un morto

massimo

San Bonifacio, giovane arrestato perché sospettato di due rapine aggravate

massimo

Villafranca, fermato un uomo per l’omicidio del 75enne

massimo

San Bonifacio, Soave fa appello all’unità del centrodestra per il ballottaggio contro Verona

massimo