12.1 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Gazzo Veronese, ubriaco finisce contro il muro di un’abitazione e poi aggredisce carabinieri e sanitari

Notte movimentata quella del 6 gennaio a Roncanova di Gazzo Veronese dove un 49enne di origini rumene, in preda ai fumi dell’alcol, è finito contro il muro di un’abitazione e quindi ha aggredito carabinieri e sanitari del 118. Tutto inizia verso le 22 quando una pattuglia dei Carabinieri di Gazzo nota un’auto finita contro il muro di una casa. L’automobilista, alla vista dei carabinieri inizia a insultarli verbalmente, scendendo dall’auto e tentando di allontanarsi per poi farvi ritorno.

Una volta giunto a ridosso del veicolo, l’uomo ha ripreso a minacciare di morte i militari scagliando contro di loro ciò che riusciva a prelevare dal cruscotto, sino a giungere alla violenza fisica contro uno dei militari. Ma, nonostante le lesioni subite, i carabinieri riuscivano a bloccare il 49enne, impedendogli di armarsi di un coltello tipo Rambo, con lama da 25 cm, che deteneva nell’abitacolo posteriore del veicolo. Nel frattempo sul posto giungeva autoambulanza del 118 che, unitamente ai militari, cercava di calmare l’uomo il quale si scagliava anche contro i sanitari, tanto da rendere necessario far giungere un’automedica per valutare l’eventuale sedazione. Ciò nonostante, si riusciva a condurre il 49enne al Comando Carabinieri di Legnago dove l’uomo, non pago della violenza e resistenza posta in essere, continuava nella sua illecita condotta fornendo anche false generalità sulla sua identità. Tratto in arresto per resistenza a p.u., lesioni aggravate, falsa attestazione a p.u. sulla propria identità e porto ingiustificato di armi è stato trattenuto a disposizione della A.G. scaligera, la quale nella mattinata di ieri 7 gennaio ha convalidato l’arresto e, a seguito di patteggiamento, ha condannato il 49enne a un anno e mesi tre di reclusione.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo