13.4 C
Verona
26 Ottobre 2020
In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura Valpolicella

Giochi tradizionali, presentazione di una guida a San Giorgio di Valpolicella

giochi

Un viaggio in Italia alla ricerca del gioco tradizionale, dalle Alpi alla Sicilia, dal Ranggeln in Alto Adige al Lancio del Maiorchino in Sicilia. Una mappa straordinaria e quasi clandestina che verrà svelata a quanti, sfidando il caldo di questa torrida estate, vorranno intervenire alla presentazione del libro “Giochi Tradizionali d’Italia – Viaggio nel Paese che gioca” che si terrà venerdì 10 luglio alle ore 19, a Red Zone di San Giorgio di Valpolicella (in piazza della Pieve). Curato dall’Associazione giochi antichi di Verona (Aga), edito da Ediciclo, il volume offre 34 tappe-capitolo, tante quanto sono le comunità ludiche selezionate, per conoscere chi, ancora oggi, arricchisce con la pratica del gioco i valori della cultura popolare e per scoprire che il rinnovarsi delle tradizioni e l’amore per la propria terra sono tesori che si condividono con il divertimento e il piacere di stare insieme.

Un viaggio sorprendente, un racconto corale, nella provincia più sincera dove ogni paese è un mondo, per stare assieme e giocare con i custodi di un’Italia sconosciuta o forse solamente dimenticata. Ogni capitolo è corredato da fotografie di giocatori in azione e degli strumenti di gioco. Inoltre, agevoli schede sintetiche, indicano la stagionalità dell’evento e le modalità di pratica ludica.

Il libro è il risultato di un impegno durato quattro anni, un’inchiesta vissuta sul campo per scoprire territori e paesi, un lavoro che l’Aga ha fatto, visitando, documentando, intervistando le memorie storiche, che spiegavano importanza e significato dell’attività ludica tradizionale per il proprio territorio e parlando con quanti ancora oggi mantengono vive queste attività.

La serata di venerdì, organizzata e promossa assieme da Red Zone e Pro Loco di San Giorgio di Valpolicella, associazione in prima linea nella promozione e valorizzazione dei giochi, che ogni 25 aprile nel borgo valpolicellese si festeggiano con i “Zughi en piassa”, si concluderà in un momento conviviale con un “ludo-aperitivo”. Informazioni su www.redzoneart.com/ e www.facebook.com/redzoneartbar.

Associazione Giochi Antichi – L’Associazione Giochi Antichi (Aga) nasce nel 2002 a Verona. Nota soprattutto per il “Tocatì”, il Festival Internazionale dei Giochi in strada (giunto alla sua 13ª edizione), che si svolge a settembre per tre giorni nel centro storico di Verona, è l’unica realtà culturale italiana che difende e valorizza il patrimonio del gioco attraverso un lavoro di indagine e di sostegno alle varie comunità ludiche sparse sul territorio. Ha sviluppato una rete a difesa del gioco e dal 2007 fa parte di AEJeST (Association Européenne des Jeux et Sports Traditionnels). Nello stesso anno ha inaugurato il primo Centro di documentazione sul gioco tradizionale (in città, a Casa Colombare, sulle Torricelle). Nel 2008 ha elaborato il primo manifesto in Italia che definisce e valorizza le “Comunità ludiche tradizionali” secondo le direttive UNESCO sui beni immateriali. Per saperne di più: http://www.associazionegiochiantichi.it; http://tocati.it

Articoli Correlati

Calcio Serie C, tutti negativi al secondo tampone i giocatori del Legnago

massimo

Il Rally Due Valli al finlandese Huttunen. Secondo Scandola

massimo

Rally Due Valli, il trofeo di zona dominato da siciliano Nucita

massimo

Calcio Serie C, due positivi nel Legnago la gara alle 20,30

massimo

Legnago, presentata la stagione del Teatro Salieri

massimo

Pastrengo, si fingono bancari e svuotano il contro di un cittadino: arrestati

massimo