15.2 C
Verona
30 Settembre 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Guerra in Ucraina, prime indicazioni dell’Ulss 9 per l’accoglienza dei profoghi che da lunedì si attende cospicua

L’Ulss 9 Scaligera ha informato oggi tutti i Comuni che, come da indicazioni ministeriali, i profughi provenienti dall’Ucraina, il cui afflusso da lunedì si attende cospicuo, dovranno:

1) effettuare un tampone antigenico rapido (indipendentemente dallo stato vaccinale) il giorno dell’arrivo in uno dei Comuni della provincia di Verona, presso i punti tampone dell’Ulss 9, senza prenotazione.

2) i soggetti non in possesso del green pass (da vaccinazione, guarigione, da tampone eseguito nelle 48ore se rapido–72 ore se molecolare precedenti l’arrivo in Italia) dovranno effettuare un periodo di quarantena (auto isolamento dagli altri conviventi) di 5 giorni. La quarantena deve avvenire nel luogo dichiarato come proprio domicilio provvisorio, al momento della regolarizzazione della posizione in Questura. In questo periodo e per i 5 giorni successivi (totale 10 giorni) dovranno utilizzare la mascherina FFP2.

Alla fine della quarantena potranno effettuare il tampone antigenico presso i punti tampone dell’Ulss 9, ad accesso libero.

3) In caso di tampone positivo dovranno tornare immediatamente al proprio domicilio e restare in autoisolamento, separati dai conviventi, in attesa della presa in carico da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss 9.

4) In caso di tampone negativo, potranno recarsi, quanto prima, all’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona, portando con sé: passaporto, esito del tampone negativo consegnato dal Centro tamponi.

 

SEDI E ORARI ESECUZIONE TEST ANTIGENICI

I test antigenici posso essere eseguiti con accesso libero nei punti tampone dell’Ulss 9 di seguito elencati:

Verona: Casa Soggiorno Bresciani-Fondazione Opera San Camillo ingresso da incrocio tra Via Bresciani e Via Mercantini, dalle ore 9 alle 19, dal lunedì alla domenica.

San Bonifacio: Ospedale San Bonifacio, Via Fontanelle, Portone Verde Unità Diagnostica COVID-19 (ingresso in auto, parcheggio interno accanto all’accettazione), dalle ore 7 alle 19, dal lunedì al sabato.

Legnago: presso l’ex LIDL, Via del Pontiere 19, dalle ore 7 alle 19, dal lunedì alla domenica.

Bussolengo: Centro Polifunzionale, via C. A. Dalla Chiesa, dalle ore 7 alle 19, dal lunedì alla domenica.

 

VALUTAZIONESTATO VACCINALE E ASSISTENZA PRIMARIA

È in corso la predisposizione di una procedura di presa in carico delle persone ucraine, con l’identificazione di uno o più punti ambulatoriali territoriali, dove sarà possibile effettuare:

Prima visita e valutazione clinica, allo scopo di individuare e indirizzare situazioni di possibile urgenza o di bisogno sanitario per terapie croniche.

Contestuale valutazione dello stato vaccinale: copertura vaccinale in base a quanto previsto per età (bambini e adulti), con particolare riferimento alla protezione da tetano, pertosse, difterite e poliomielite, morbillo, parotite, rosolia e varicella. Verrà inoltre valutato lo stato vaccinale contro il covid-19.

Somministrazione dei vaccini che risultano non eseguiti e previsti dal vigente calendario nazionale e regionale, compreso il vaccine anti covid-19.

 

RILASCIO PERMESSO DI SOGGIORNO

A seguito della regolarizzazione della posizione con l’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona, è possibile recarsi presso una delle sedi dei Distretti sanitari dell’Ulss 9 per ritirare la tessera sanitaria (STP), necessaria per le cure mediche.

Condividi con:

Articoli Correlati

Poste Italiane, i cittadini di Legnago, S. Bonifacio, Pescantina coinvolti nel progetto “Etichetta la cassetta”

massimo

Legnago, lutto nel mondo politico e sindacale per la scomparsa di Rolando Vedovelli

massimo

Scuola&Alimentazione, lanciato dalla sede Enaip il concorso “La salute nel piatto”

massimo

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo