29.4 C
Verona
16 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Guerra in Ucraina, raccolta fondi dei Vigili del Fuoco per spedire medicinali alla popolazione

I Vigili del Fuoco di Verona, alla luce dell’intensificarsi della guerra in Ucraina con la conseguente emergenza umanitaria, si sono attivati per recuperare merci e beni di prima necessità che possano essere di aiuto alla popolazione colpita da questo evento. Si è, fin da subito, lanciata una raccolta fondi tra tutto il personale operativo e amministrativo del comando scaligero per finanziare le attività di sostegno alla popolazione civile. Dopodiché, grazie all’appoggio dato dal comandante della Polizia Locale, Luigi Altamura, e da Alessandra Bonsaver della direzione Polizia Locale Protezione Civile, e sentite le necessità più urgenti, ci si è orientati per acquistare medicinali e presidi per la medicazione, il cui elenco è stato fornito dall’Ambasciata Ucraina.

Alla raccolta fondi ha contribuito economicamente anche, il Comitato benefico carnevalesco Vigili del Fuoco, “Nerone” oltre al dottor Marco Bacchini, dell’omonima farmacia presente in località Cristo Lavoratore, il quale, oltre a partecipare con un contributo economico, si è prodigato per reperire e confezionare, per la spedizione, i medicinali riportati nella lista. Il 29 maggio il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Luigi Giudice, ha incaricato l’ispettore antincendi esperto, Paolo Foresti, affinché il pacco contenente i medicinali fosse consegnato al centro raccolta della Protezione Civile, al Quadrante Europa, per essere inviato in Ucraina attraverso la spedizione di aiuti umanitari “Help Ukraina”.

Condividi con:

Articoli Correlati

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo

Politiche 2022, il Pd candida come capolista alla Camera l’uscente Alessia Rotta

massimo

Politiche 2022, oggi le “Parlamentarie” 5 Stelle sui candidati: esclusa la veronese Businarolo

massimo

Verona, al “Mura Festival” appuntamento con le degustazioni di Slow Food

massimo

Ciclismo, Biondani (Autozai Petrucci Contri) quarto a Ceneda di Vittorio Veneto

massimo