29.9 C
Verona
15 Luglio 2024
Cronaca Cronaca In evidenza Verona città

Il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, domani a Verona

orlandos-ministro

Il ministro Orlando sarà a Verona venerdì per partecipare al convegno “La riforma della giustizia e lo sviluppo del Paese” alle 15,30 all’auditorium del Banco Popolare in via delle Nazioni, 4. Lo annuncia il deputato veronese Vincenzo D’Arienzo, promotore e moderatore dell’incontro.

Con il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, si confronteranno il procuratore capo di Verona, Mario Giulio Schinaia; Angelo Domenico De Palma, procuratore generale reggente di Venezia; Gianfranco Gilardi, presidente del Tribunale di Verona e presidente della Fondazione Verardi; Massimo Vaccari, presidente sottosezione di Verona dell’Associazione Nazionale Magistrati; Gennaro Ottaviano, sostituto procuratore del Tribunale di Verona; Sandro Rigoli, presidente Ordine degli Avvocati di Verona.

«La complessità della riforma della giustizia ed il rapporto fondamentale tra giustizia ed economia non possono prescindere dalla prospettiva di rilanciare il Paese e la sua economia attraverso il recupero di competitività e affidabilità internazionale attraverso una rinnovata tutela del cittadino, passando per la consapevolezza che la società si è fatta complessa e richiede dunque un approccio che privilegi la specializzazione sia di Tribunali sia di giudici – spiega D’Arienzo -. Le esigenze di corretto, lineare, spedito funzionamento del sistema giudiziario sono vitali al fine di dare le certezze e le garanzie di cui ha indispensabile bisogno lo sviluppo dell’attività economica e dell’occupazione, lo sviluppo di iniziative e progetti di investimento da parte di operatori pubblici e privati, italiani e stranieri».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo