10.2 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Immigrati, sgominata banda che forniva documenti falsi per i voli aerei su Londra

polizia-mobile

Dall’alba sono in corso da parte della Polizia di frontiera di Verona e di Venezia diversi arresti e perquisizioni in varie città del Veneto. L’operazione è a carico di cittadini italiani, albanesi e britannici ritenuti responsabili a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione illegale.

Per far passare le frontiere ai migranti, l’organizzazione usava carte d’identità in bianco rubate in uffici comunali in varie regioni o fornite da giovani in cambio di denaro, e organizzava anche false comitive di tifosi al seguito di incontri di calcio, come nel caso della partita Manchester-Roma del settembre 2014, con gli immigrati all’aeroporto di Nizza camuffati con sciarpe e magliette della squadra italiana.

Una novantina le persone indagate nell’inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo di Venezia. Gli accertamenti hanno permesso di disarticolare due distinti gruppi che agivano per permettere a centinaia di cittadini albanesi e kosovari da far entrare illegalmente nel Regno Unito attraversando le frontiere negli aeroporti e porti di Italia, Austria, Francia, Germania, Irlanda, Polonia, Portogallo e Spagna. I due gruppi avevano basi logistica in Veneto, a Londra e in Albania.

Condividi con:

Articoli Correlati

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo