29.3 C
Verona
13 Agosto 2022
Cronaca In evidenza ultimaora

Incarichi, Alex Vantini nel consiglio nazionale di Anbi, l’associazione dei Consorzi di bonifica

Alex Vantini (nella foto), presidente del Consorzio di Bonifica Veronese, è stato nominato nel nuovo consiglio nazionale di Anbi, l’associazione che riunisce i Consorzi di bonifica e irrigazione, il cui rinnovo si è tenuto ieri, 21 luglio 2021, a Roma. La sua in realtà è una conferma poiché Vantini già faceva parte del precedente consiglio in quanto era subentrato al posto di Antonio Tomezzoli, che era decaduto a seguito delle elezioni consortili del 2019. Confermato all’unanimità alla presidenza dell’Anbi nazionale Francesco Vincenzi, 43 anni, imprenditore agricolo modenese.

Forte la rappresentanza del Veneto nel nuovo consiglio nazionale che vede la partecipazione anche di Francesco Cazzaro, presidente di Anbi Veneto e del Consorzio di Bonifica Acque Risorgive, con sede a Mestre-Venezia, di Michele Zanato, presidente del Consorzio di Bonifica Adige Euganeo, con sede a Este, entrambi riconfermati, e del neo eletto Roberto Branco, presidente del Consorzio di Bonifica Adige Po, con sede a Rovigo. Andrea Crestani, direttore di Anbi Veneto, è stato confermato, per il Nord Italia, nella terna dei direttori che fanno parte del consiglio nazionale.

«Si tratta di un squadra nutrita e qualificata che conferma il grande ruolo del Veneto nel sistema nazionale dei Consorzi di Bonifica e la qualità del lavoro che stiamo portando avanti nel nostro territorio», ha affermato il presidente di Anbi Veneto, Francesco Cazzaro.

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo