2.9 C
Verona
5 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Inchiesta sul software del Servizio tossicodipendenze: tolti i domiciliari ai tre medici

Vrona Sert

Il tribunale del Riesame di Venezia ha accolto ieri, solo parzialmente, la richiesta dei legali dei tre professionisti arrestati il 13 maggio sulla base dell’ordinanza firmata dal gip Luciano Gorra e ha sostituito la misura cautelare con quella interdittiva. Tornano quindi liberi i dirigenti medici dell’Ulss 20 Giovanni Serpelloni (che fu anche per anni il capo delle politiche antidroga del Consiglio dei Ministri), Maurizio Gomma e Oliviero Bosco, ma rimangono temporaneamente sospesi dall’esercizio delle loro funzioni all’Ulss 20 di Verona.

I tre sono indagati dalla Procura della Repubblica di Verona per tentata concussione (una richiesta di 100 mila euro a Ciditech, la ditta che dopo aver materialmente realizzato il software utilizzato per archiviare i pazienti del Ser.D. aveva mantenuto la gestione della manutenzione) e la turbativa d’asta (riguardo ad una gara per assegnare il servizio di manutenzione con modalità che la Procura ritiene non regolari).

Condividi con:

Articoli Correlati

Monteforte d’Alpone, Ettore Prà, 17 anni, nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

massimo

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo

Verona, deserta l’asta per la Domus Mercatorum. Venduta Casa Bresciani a 3,3 milioni

massimo

Cerea, la Regione dà il via all’eliminazione di tre passaggi a livello con un progetto da 14 milioni

massimo