7.7 C
Verona
24 Febbraio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Inchiesta sul software del Servizio tossicodipendenze: tolti i domiciliari ai tre medici

Vrona Sert

Il tribunale del Riesame di Venezia ha accolto ieri, solo parzialmente, la richiesta dei legali dei tre professionisti arrestati il 13 maggio sulla base dell’ordinanza firmata dal gip Luciano Gorra e ha sostituito la misura cautelare con quella interdittiva. Tornano quindi liberi i dirigenti medici dell’Ulss 20 Giovanni Serpelloni (che fu anche per anni il capo delle politiche antidroga del Consiglio dei Ministri), Maurizio Gomma e Oliviero Bosco, ma rimangono temporaneamente sospesi dall’esercizio delle loro funzioni all’Ulss 20 di Verona.

I tre sono indagati dalla Procura della Repubblica di Verona per tentata concussione (una richiesta di 100 mila euro a Ciditech, la ditta che dopo aver materialmente realizzato il software utilizzato per archiviare i pazienti del Ser.D. aveva mantenuto la gestione della manutenzione) e la turbativa d’asta (riguardo ad una gara per assegnare il servizio di manutenzione con modalità che la Procura ritiene non regolari).

Condividi con:

Articoli Correlati

Salute, all’ospedale di Negrar il simposio mondiale sui trattamenti radioterapici di ultra precisione tramite Unity

massimo

Verona, domani sit-in in piazza Bra per la Pace in Palestina e Ucraina

massimo

Sanità, l’Oncologia dell’Azienda ospedaliera di Verona protagonista di un nuovo farmaco contro il tumore al pancreas

massimo

Villafranca, i sindacati proclamano lo stato di agitazione alla casa di riposo 

massimo

Verona, 8 arresti per associazione per delinquere, violenza sessuale aggravata, sfruttamento della prostituzione, detenzione di armi clandestine e truffa

massimo

Bardolino, il 29 febbraio (unica data in Veneto) Paolo Belli porta al teatro Corallo il suo “Pur di far Commedia”

massimo