10.2 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese In evidenza Manifestazioni Manifestazioni ultimaora

Isola della Scala, a Pasetto del ristorante “Da Aldo” di Cerea il XX Risotto d’oro dell’Igp

pasetto-galliano

Galliano Pasetto, chef del ristorante “Da Aldo” di Cerea, è il vincitore del XX Risotto d’oro dell’Igp. Si è, infatti, disputato ieri sera, giovedì 15 settembre, il primo dei concorsi gastronomici in programma alla 50ª Fiera del Riso di Isola della Scala che ha aperto i battenti mercoledì 14 settembre e che proseguirà fino al 9 ottobre. Galliano ha preparato un risotto all’aglio orsino della Val Tramigna con luccio all’olio di Mezzane, accompagnato da un Soave Vigne della Bra 2013 dell’Azienda Filippi, battendo gli altri 5 finalisti.

La giuria popolare ha invece premiato il risotto al ragù di faraona mantecato al Monte Veronese mezzano Dop con fiocchi di pane tostato e granella di verdone nano di Colognola, preparato dagli chef della Tenuta Albertini di Zevio. Il premio per il miglior abbinamento risotto e vino è andato al risotto con zucca, cuore di burrata e mandorle tostate, preparato dagli chef del Volo Leggero (Isola Rizza) e accompagnato da un Gambellara spumante extra dry 2014 dell’Azienda Roberto Zonin. La Fiera ha voluto assegnare anche un riconoscimento a due ristoranti non finalisti, entrambi di Buttapietra, per gli originali risotti presentati alle selezioni: da Pasinato (risotto Maridà) e Osteria del Bar Sport (risotto all’ortica con gallina Grigia della Lessinia).

A consegnare i premi l’amministratore unico di Ente Fiera, Luigi Mirandola, il sindaco Stefano Canazza e i rappresentanti del consorzio di tutela del riso Igp. Presente per la camera di Commercio, Claudio Valente. L’anno scorso il Risotto d’Oro era andato al ristorante La Pesa. Il concorso è stato organizzato dal consorzio di tutela della IGP del riso Nano Vialone Veronese con il patrocinio della Camera di Commercio. Ais Verona ha abbinato i vini, offerti dalle cantine partecipanti, ai risotti in gara.

Gli altri finalisti erano: Ristorante L’Italiano (Nogara) – Risotto con crème brûlé di parmigiano, bresaola e kiwi – Vino: Azienda Casa Cecchin, Durello vivace Mandégolo 2014; Agriturismo La Cubana (Cerea) – Risotto alla lepre, Valpolicella Superiore Cordisasso e Monte Veronese stagionato – Vino: Cantina di Negrar, Valpolicella Classico Biologico 2015; Trattoria Risotteria Dal Pape (Bonavicina di S. Pietro di Morubio) – Risotto alle erbette di campo, panna acida, costato affumicato croccante – Vino: Azienda Sacranundi, Lessini Spumante Durello Riserva 36 mesi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo