30.5 C
Verona
10 Agosto 2022
Basso Veronese Economia Economia In evidenza ultimaora

Isola della Scala e Concamarise, 24 licenziamenti al salumificio “Stella 81”

Stella 81

Lettera di messa in mobilità per 24 lavoratori al salumificio “Stella 81” di Isola della Scala e Concamarise. A farlo sapere sono i segretari di categoria di Flai Cgil, Stefano Facci, e di Fai Cisl, Matteo Merlin, che nei giorni scorsi hanno incontrato il manager imposto dalle banche alla società per guidare la riorganizzazione aziendale. L’impresa, specializzata nella lavorazione delle carni con un’ottantina di dipendenti tra la sede di Isola della Scala e lo stabilimento di Concamarise, si troverebbe, infatti, in una forte situazione debitoria che coinvolge 13 banche. Secondo i piani di riorganizzazione esposti ai sindacati, l’azienda intende esternalizzare il reparto di disosso e la logistica, oggi realizzati nello stabilimento Isola della Scala che verrebbe chiuso. I sindacati su questo non sono però d’accordo sui modi e sui tempi: «Fino ad un mese fa ai lavoratori venivano chieste ore di straordinario viste le commesse importanti dell’azienda – spiega Facci – ed ora si decide di licenziare. Inoltre, la modalità con la quale è stata avviata la procedura rischia di togliere ai lavoratori ogni possibilità di utilizzo degli ammortizzatori sociali, come la cassa integrazione, visti i tempi molto stretti con la procedura di messa in mobilità che partirà a metà settembre».

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo