24.4 C
Verona
16 Luglio 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Isola della Scala, la maggioranza si divide sul Cda dell’Ente Fiera ed il sindaco va sotto

Colpo di scena ieri sera, giovedì 14 marzo, in consiglio comunale ad Isola della Scala dove la maggioranza si è divisa sul Cda dell’Ente Fiera, con un assessore e tre consiglieri che hanno votato assieme ai cinque consiglieri di minoranza, mettendo in minoranza il sindaco Luigi Mirandola (nella foto), rimasto con sette consiglieri.

È accaduto nel voto sul primo punto all’ordine del giorno, una mozione, accolta con i voti della minoranza e di parte della maggioranza, per il congelamento della nomina del Cda di Ente Fiera e il conseguente mantenimento del mandato dell’amministratore unico fino alla scadenza a fine dicembre 2024.

La proposta è stata presentata dal consigliere di maggioranza, Antonio Ruotolo (Isola Civica) e firmata anche da Carlo Ferro (assessore a Polizia Locale, agricoltura, Protezione civile, associazioni d’arma), Sonia Ferrari e Loris Cambi. Tra le motivazioni addotte dai proponenti, condivise anche dai consiglieri di minoranza, le possibili ricadute negative di un cambio al vertice a pochi mesi dalla Fiera del Riso.

Il sindaco Luigi Mirandola, che al voto si è astenuto, ha ricordato come fosse stato il consiglio comunale, con una delibera approvata il 14 settembre scorso, a dargli l’indirizzo di sostituire la figura dell’amministratore unico con un consiglio di amministrazione. Contrari alla mozione sette consiglieri di maggioranza che hanno sostenuto come, dal punto di vista procedurale, una mozione non possa modificare una precedente delibera del consiglio, ma occorra un diverso atto.

Durante la seduta è stata poi accolta all’unanimità una mozione d’ordine del Consigliere di Isola Domani, Stefano Canazza, per convocare, al prossimo consiglio, l’amministratore unico di Ente Fiera per un aggiornamento sulla situazione economica e patrimoniale dell’Ente.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, donati dagli Alpini di Novaglie tapis roulant e cyclette al reparto Fibrosi cistica di Borgo Trento

massimo

Legnago, sul Salieri cala la scure dello spoil system Longhiano: una poltrona per Shahine?

massimo

San Bonifacio, Soave ha nominato la giunta: Turri è vicesindaco

massimo

Caso caporalato nel Basso Veronese, Mirandola (Uila): «Una macchia sulla produzione agricola veronese»

massimo

Caso di caporalato nella Bassa, la Cgil: «Caporali stranieri ma le aziende sono Veronesi»

massimo

Nuovo caso di caporalato nel Basso Veronese: 33 indiani sfruttati come schiavi nella campagne da due connazionali

massimo