20.7 C
Verona
4 Ottobre 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Isola della Scala, presentata a Venezia in Regione la Fiera del Riso che diventa internazionale

Presentata ieri a Venezia, a palazzo Ferro Fini sede del Consiglio regionale del Veneto, la 54esima edizione della Fiera del Riso di Isola della Scala che si terrà dal 14 settembre al 2 ottobre, per rilanciare «una delle eccellenze simbolo del nostro territorio veneto, quel Vialone nano veronese la cui qualità è garantita da un disciplinare giustamente rigido – ha detto il presidente del Consiglio regionale, Roberto Ciambetti -. Il successo della Fiera del Riso di Isola della Scala sta in una sapiente ricetta dove, senza forzature, la qualità incontra la cultura, la tradizione e storia si mescolano tra loro, dando vita a una esperienza unica, che non caso attrae centinaia di migliaia di visitatori».
La Fiera del Riso di Isola della scala è la più importante manifestazione gastronomica monotematica in Italia e per numero di visitatori seconda solo in Europa alla Oktoberfest di Monaco di Baviera. Ad aprire la kermesse isolana e ad inaugurare il nuovo ristorante all’interno dell’area fieristica sarà lo Chef stellato veronese, Matteo Sivero, il più giovane d’Italia e d’Europa ad avere ottenuto il riconoscimento della stella Michelin.
La manifestazione di Isola della Scala quest’anno si apre a nuovi orizzonti grazie anche a “Taste of Earth”, iniziativa patrocinata dalla Regione Veneto, ospitando una settimana di eventi, con espositori e chef da tutto il mondo. “Obiettivo è rendere la manifestazione un punto di riferimento nazionale per quanto riguarda la valorizzazione del riso, ma anche un osservatorio sui consumi e le nuove tendenze, sulla evoluzione del settore e della filiera a livello nazionale e internazionale” come sottolineano gli organizzatori.
«Saldi alle nostre radici, al territorio, alle persone e alle tradizioni che hanno reso grande questa manifestazione, crediamo sia il momento di allargare gli orizzonti – afferma l’amministratore unico di Ente Fiera Isola della Scala, Roberto Venturi -. Una visione che si concretizza con un progetto che permetterà, per la prima volta, di riunire attorno ad un tavolo player e stakeholder del settore, scattando una ‘istantanea’ del mondo del riso oggi. E delle prospettive future».
Ecco allora il convegno “L’unicità del riso italiano: nuovi trend di consumo e comunicazione. Ricerca di mercato Italia-Europa sull’evoluzione delle abitudini e stili alimentari dei consumatori”, che si terrà il 28 settembre per un incontro voluto dal Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese, che porterà al Palarisitaly Zanotto esperti, ricercatori e referenti del comparto risiero con l’obiettivo di analizzare le ricadute in termini organizzativi e di comunicazione all’interno della grande distribuzione organizzata, anche grazie anche all’ultima analisi di mercato che verrà presentata da AstraRicerche e al prezioso contributo di Ente Nazionale Risi.
«L’Ente Fiera si impegnerà a creare e rinnovare i percorsi enogastronomici del riso, rendendoli accessibili a tutti, oltre che sostenibili – ha rimarcato Venturi – Oggi dobbiamo guardare alle nuove tendenze e attrarre quel turismo slow che sta emergendo e che non ha stagione, ma si muove tutto l’anno. Vogliamo che la Fiera del Riso sia la manifestazione traino, ma di un motore che funziona 365 giorni, un patrimonio che deve essere fatto conoscere fuori dai confini locali e nazionali per le sue straordinarie peculiarità».
Tra i protagonisti dell’edizione di quest’anno i giovani chef dell’associazione JRE-Jeunes Restaurateurs, che conta 350 ristoranti affiliati in 15 Paesi del mondo: dal 27 al 30 settembre, i visitatori e buongustai presenti in fera potranno partecipare a 4 serate speciali con gli chef stranieri, impegnati a realizzare piatti di alta cucina con il prezioso ”oro bianco” di Isola della Scala. Di grande richiamo anche l’evento con Tracy Eboigbodin, vincitrice di Masterchef, che, mescolando cucina e intrattenimento, guiderà gli studenti dell’Enaip ai fornelli.
Per il secondo anno consecutivo, sarà a fianco del Festival Internazionale dei Giochi di strada “Tocatì”. E, per due weekend, dal 9 all’11 e dal 15 al 18 settembre, a Verona, in lungadige San Giorgio, si occuperà della Cucina del Festival, l’area gastronomica curata dai maestri risottari.
«Torniamo quest’anno a celebrare un grande prodotto di eccellenza della nostra terra, il Riso Nano Vialone Veronese IGP, dopo due nani di stop a causa della pandemia, che trova la sua massima valorizzazione nel risotto all’isolana, piatto tipico della nostra tradizione – ha concluso il sindaco di Isola della Scala, Luigi Mirandola -. Celebriamo anche quei valori del mondo contadino che ancora oggi si possono trovare nel nostro territorio come l’ospitalità e la solidarietà, elementi importanti di questa nostra fiera che ormai è diventata un punto di riferimento per l’intera provincia di Verona e non solo. Da quest’anno la Fiera, che guarda al futuro con positività e con una visione di crescita e di sviluppo sociale ed economico, apre le porte all’internazionalizzazione promuovendo un evento di respiro internazionale per portare avanti un dialogo ed una collaborazione culturale, sociale ed economica con il resto del mondo».

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, domani apre Eatalty nell’antica Stazione Frigorifera Specializzata degli ex Mercati Generali

massimo

Pnrr, in arrivo 3,28 milioni di euro per il potenziamento del depuratore di Affi e 1,5 milioni per quello di Bussolengo

massimo

Legnago, presentata la stagione 2022-23 del Teatro Salieri: da Stefano Accorsi a Elio che canta Jannacci, ai ballerini della Parsons Dance

massimo

Cinema&Musica, decolla stasera la prima edizione del “Legnago Film Festival”

massimo

Verona, ragazza 21enne cade nell’Adige: salvata dai Vigili del Fuoco

massimo

Verona, è un 40enne di Bosco Chiesanuova l’operaio morto oggi travolto da un Tir

massimo