23.9 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca Cronaca Est Veronese In evidenza ultimaora

Isola Rizza, in sciopero le 30 lavoratrici della coop “Sinco”

Sono scese in sciopero oggi, lunedì 9 luglio, le 30 lavoratrici della “Sinco”, società cooperativa di “Nival Group”, che lavorano a Isola Rizza nell’appalto “Vetrerie Riunite”. Le lavoratrici, circa una trentina rivendicano il rispetto del contratto nazionale della logistica-trasporto-merci e spedizione in luogo dell’attuale contratto “multiservizi” che prevede una paga netta mensile di circa 1000 euro, e richiedono altresì una seria trattativa sul trasferimento che hanno subito da una settimana senza alcun confronto sindacale. Le operaie sono state spostate dal magazzino di Colognola ai Colli a Isola Rizza con un forte disagio che va ben oltre i 50 chilometri andata e ritorno, e che quotidianamente devono affrontare. Le lavoratrici non sono tutte automunite e hanno lavorato nell’appalto delle Vetrerie Riunite di Colognola ai Colli per circa 10-15 anni, alcune vent’anni, e pertanto chiedono alla “Sinco” un concreto sostegno per il disagio che devono affrontare. Entro venerdì scorso la “Sinco” doveva dare una risposta in merito alla proposte sindacali, ma ha risposto solo con il mantenimento dei medesimi orari e turni.

La Filt Cgil Verona con l’appoggio di tutte le lavoratrici ha dichiarato lo sciopero da oggi ad oltranza in attesa che la società cooperativa “Sinco” incontri il sindacato per trovare una soluzione a questo trasferimento collettivo non concordato.

Condividi con:

Articoli Correlati

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo

Finanza, “Banche Venete Riunite” chiude la semestrale con l’utile a 5,1 milioni. Iselle nuovo direttore generale

massimo

Politiche 2022, ““+Europa Verona”: «Calenda non rispetta i patti, per questo abbiamo rotto con lui»

massimo

S. Bonifacio, ventenne segregata per giorni in un capannone abbandonato: fugge e fa arrestare l’aguzzino

massimo

Trasporti, l’europarlamentare veronese Borchia (Lega) attacca sulle nuove restrizioni al traffico al Brennero

massimo