10.2 C
Verona
2 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

La Guardia di Finanza a scuola per educare alla “legalità economica”

Gdf a scuola

È iniziata ieri, alla scuola secondaria di primo grado “Martin Luther King” di Verona, la quinta edizione del progetto “Educazione alla legalità economica”, nato da un protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e finalizzato a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”,  un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.

L’incontro ha visto uomini della Fiamme Gialle parlare agli studenti di cultura della legalità economica, con particolare riferimento all’attività svolta dal corpo a contrasto dell’evasione fiscale, dello sperpero di denaro pubblico, della contraffazione, delle violazioni dei diritti d’autore, degli illeciti in materia di sostanze stupefacenti ed, in generale, di ogni forma di criminalità economico-finanziaria.

All’iniziativa è abbinato un concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di

sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica. Gli incontri proseguiranno durante l’anno nelle scuole del Veronese.

Condividi con:

Articoli Correlati

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo