28.2 C
Verona
22 Luglio 2024
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Legnago, centro destra sempre più spaccato: Forza Italia sceglie Longhi (FdI) come candidato sindaco

La notizia è di queste ore: con un comunicato la segreteria di Forza Italia di Legnago ha annunciato di aver ritirato la candidatura di Riccardo Shahine, suo attuale consigliere comunale, e di convergere sul candidato a sindaco di Fratelli d’Italia, Paolo Longhi. Una decisione che mette nell’angolo la Lega ed il suo candidato a sindaco Roberto Danieli. Lega che, però, avrebbe già pronte tre liste a sostegno di Danieli. Si consuma, quindi, la rottura nel centro destra che, unito , aveva sostenuto il sindaco uscente (non ricandidato seppure potesse esserlo) Graziano Lorenzetti (Lega).

Il comunicato di Forza Italia arriva questa sera, dopo pochi minuti dalla conclusione di quella che è stata definita l’ultima riunione per cercare un’unità nella coalizione. A questo punto naufragata, con il centro destra che andrà con due candidati a sindaco: Paolo Longhi e Roberto Danieli.

«Con questa scelta ci dimostriamo coerenti con quello che abbiamo costantemente sostenuto , ossia che avremmo sempre anteposto gli interessi della coalizione ai personalismi – ha detto Roberto Donà (nella foto), vicecoordinatore provinciale e referente legnanese di Forza Italia -. Ci siamo battuti con forza e convinzione per l’unità del centro destra, anche a costo di sacrifici personali come quella di Riccardo Shahine».

Condividi con:

Articoli Correlati

Nuoto, Bentegodi sugli scudi ai Regionali con Aiello e Brembilla oro nel dorso

massimo

Ciclismo, l’Autozai Contri domina il Giro del Veneto Juniores: tre vittorie su 4 tappe e Valjavec campione

massimo

Soave, la città murata per la terza volta al centro di un servizio della Rai: stavolta una puntata di “Camper”

massimo

Legnago, la rassegna culturale “Estate al Fioroni” ospita il vescovo Pompili

massimo

Verona, lutto nel mondo economico: è scomparso Tullio Poli per anni segretario della Camera di Comercio

massimo

Ciclismo, Valjavec (Autozai Contri) domina la tappa dolomitica e si incorona re del Giro del Veneto Juniores

massimo