12.1 C
Verona
2 Marzo 2024
Basso Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Legnago-Cerea, una domenica alla scoperta dell’arte romanica 

Domenica 17 dicembre, a partire dalle 10, sarà fare un’esperienza unica alla scoperta di due gioielli millenari del Basso Veronese e dell’arte romanica: la chiesa di San Zeno di Cerea e quella di San Salvaro a Legnago.

La Chiesa di San Zeno fu fatta costruire da Matilde di Canossa. È un caratteristico esempio di edificio romanico, tra i più significativi della zona. Conserva affreschi del XIII secolo e sebbene abbia conosciuto nel tempo vari restauri mantiene ancora oggi un grande fascino.

La Chiesa di San Salvaro (nella foto) fu eretta agli inizi del 1100 probabilmente sempre per volontà della feudataria Matilde di Canossa, inglobando resti archeologici di età romana. L’edificio presenta tutti gli elementi dell’arte romanica veronese matura: la pianta a tre navate, l’ampio giro delle absidi spaziose, la mancanza di elementi chiaroscurali e di giochi di sporgenze e di rientranze e, quindi, il distendersi liscio ed uniforme delle pareti.

Le visite sono fratuite e saranno condotte da guide professionali abilitate. L’evento è stato organizzato da Fondazione Fioroni e da Veneto Segreto con il supporto del Comune di Legnago e del Comune di Cerea. Info su: https://venetosegreto.com/…/due-gioielli-dell-arte…/

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo