31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, code al centro di vaccinazione di massa dell’ospedale

Pare che l’incubo code non sia finito al Mater Salutis di Legnago. Prima per i tamponi ed ora per la vaccinazione degli anziani contro il Covid. La campagna di vaccinazione per gli ultra ottantenni, iniziata ieri, sta già vivendo i primi rallentamenti con la formazione delle consuete code fuori dal punto vaccini dell’ex reparto di Osservazione intensiva permanente accanto al Pronto soccorso dell’ospedale. Chi arriva, in alcuni casi, ha dovuto aspettare anche mezz’ora fuori in coda, rispetto a quello che era l’orario pattuito. Il sistema di smaltimento delle code come spiegano i volontari della Protezione civile che gestiscono gli ingressi non stop è questo: si chiamano all’interno del Punto vaccini le persone a seconda dell’orario per gruppi di sei. Ogni 3 minuti viene chiamato un nuovo gruppo. Può capitare che qualcuno si attardi a discutere con il medico e non esca subito ma il vero rallentamento avviene per l’anamnesi dei pazienti. È necessario, infatti, un documento del medico di base che accerti le patologie del convocato alla vaccinazione. Alcuni ne hanno uno auto compilato, altri non ce l’hanno e le verifiche portano via tempo. È stato assicurato, comunque, che già domani verrà predisposto un secondo ambulatorio per le vaccinazioni probabilmente nello stesso stabile. (M.D.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo