20 C
Verona
23 Giugno 2024
Basso Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Legnago, dal 14 giugno la rassegna Estate al Fioroni: musica, teatro, cultura e il dialogo col vescovo Pompili

Torna anche quest’anno la rassegna Estate al Fioroni, organizzata dalla Fondazione Fioroni con il contributo dell’amministrazione comunale di Legnago e con il supporto di Banca BCC Veneta, Jurrj, Piomboni Assicurazioni, Dualset, Ferlin Odontoiatria polispecialistica, Giordano Controls. I 16 eventi di cui si compone il programma avranno luogo negli splendidi scenari dei due giardini dei Musei gestiti dalla Fondazione (la Casa Museo di via Matteotti e il Centro Ambientale Archeologico di via Fermi), si svolgeranno da metà giugno a inizio settembre e saranno, come da tradizione, totalmente gratuiti.

Il programma Estate al Fioroni 2024, realizzato dal direttore della Fondazione, Federico Melotto, coadiuvato, per quel che riguarda l’organizzazione di alcune serate, da Alessandro Rinaldi, intende innanzitutto mantenere e migliorare l’elevato standard qualitativo delle diverse proposte artistiche. Senza dubbio una sfida appassionante se si pensa alla ricca e apprezzata programmazione della scorsa edizione, che ha portato a Legnago alcuni grandi eventi come i concerti di Irene Grandi e Chiara Galiazzo e che ha visto, in generale, una presenza media alle varie serate di circa 120 persone.

«La rassegna estiva della Fondazione Fioroni – spiega Luigi Tin, presidente della Fondazione – è ormai entrata nelle abitudini estive dei legnaghesi, e non solo, che l’attendono, giustamente, riponendo su di essa grandi aspettative e poi la seguono con partecipazione ed entusiasmo. Anche gli eventi culturali di quest’anno porranno certamente la Fondazione al centro della geografia culturale della Pianura veronese come ormai accade da diverso tempo».

«Il programma 2024 – racconta Federico Melotto – ha una caratteristica di fondo: risponde, mi pare in misura maggiore rispetto agli altri anni, alle sollecitazioni che arrivano dal nostro tempo presente. Sebbene, in realtà, non si tratti di una decisione presa a tavolino ci siamo ritrovati a proporre alcune serate molto particolari che sono sicuro ci aiuteranno ad orientarci nella comprensione di alcune delle più importanti sfide etiche e culturali della nostra contemporaneità. Le serate di questo genere sono davvero tante ma non posso non citare, su tutte, il dialogo che il 22 luglio avremo con il Vescovo di Verona Domenico Pompili a partire dalla sua recente lettera pastorale. Ovviamente, per gli appassionati di musica non mancheranno gli eventi più leggeri e divertenti perché, ancora una volta, l’Estate al Fioroni vuole essere un format che accoglie un pubblico più ampio possibile».

La rassegna si apre il 14 giugno, alle 21, nel giardino di Palazzo Fioroni con il concerto, organizzato in collaborazione con Accademia Salieri 1922, “Jazz Ensemble Veneti Musicians” che vedrà come special guest Mike Applebaum. Proseguirà il 19 giugno con la presentazione dell’ultimo libro di Paola Barbato, “Il Dono” (Piemme 2023), serata organizzata in collaborazione con la Biblioteca Civica Fioroni. Il 26 giugno avremo poi l’importante serata dedicata all’emergenza alimentare, organizzata in collaborazione con l’Associazione La Colomba Bianca e la Cooperativa Le Rondini, durante la quale verrà presentato il libro “I sovrani del cibo. Speculazione e resistenza dietro a quello che mangiamo” di Alessandro Franceschini e Duccio Facchini. Il 1° luglio, alle 21,30, nel cortile del Centro Ambientale Archeologico, andrà in scena lo spettacolo “Alma Y Sonido. Ritmi musiche e danze latinoamericane – 3s Amis in concerto” con le coreografie di Roly Maden, talentuoso giudice della trasmissione televisiva Ballando con le Stelle. Il 3 luglio si ritorna nel giardino di Palazzo Fioroni dove alle 21,30 ci sarà un’altra presentazione di libro organizzata in collaborazione con la Biblioteca civica Fioroni dedicata ai temi della genitorialità con il volume “Allenare alla vita. I 10 principi per ritornare ad essere genitori autorevoli”, di Alberto Pellai. La serata dell’8 luglio verrà dedicata al tema dei migranti italiani con lo spettacolo teatrale “Ma in Merica…no, no, no!” di e con Mario Palmieri. Il 16 luglio lo spettacolo “Happy Mary” di Laura Magni ci accompagnerà nella riscoperta ironica e divertente della figura di Maria, la madre di Gesù di Nazareth. Il 28 luglio torna la grande musica con il concerto evento dei Neri per caso, che si terrà nel cortile del Centro Ambientale Archeologico alle 21,30. Il 30 luglio torneremo nel giardino di Palazzo Fioroni per lo spettacolo di Giulio Casale su Fabrizio De Andrè nel venticinquesimo della morte. Il 6 agosto assisteremo invece a “Un burattino meraviglioso” con Tatiana Vedovato dedicato ad uno dei temi che più preoccupano il nostro presente: l’intelligenza artificiale. Il 10 agosto torna la musica e la leggerezza con il concerto di San Lorenzo che quest’anno sarà dedicato al musical con “Broadway Express. Febbre da musical!”. Il 20 agosto il consueto approfondimento culturale con il rettore dell’Università del tempo libero Gigi Manfrin che terrà una lezione su Marco Polo. Il 27 agosto il raffinato concerto “Antichi suoni e racconti musicali del Mediterraneo e del Vicino Oriente” richiamando alla mente l’importanza di quel lembo di terra martoriata. Dopo il consueto premio di poesia dialettale dedicato a Buno Tosi che si terrà domenica 1° settembre, la rassegna Estate al Fioroni 2024 si chiuderà il 3 settembre con l’attesissimo nuovo concerto di Alessandra Ferrari: un intenso viaggio musicale alla riscoperta delle sue origini musicali.

Condividi con:

Articoli Correlati

San Bonifacio, l’affluenza alle urne per il ballottaggio al 30,28% alle 19

massimo

Legnago, resta bassa l’affluenza alle urne per il ballottaggio: al 29,71% alle 19

massimo

Cultura, lo scrittore Ciresola premiato a Roma con il “Winning book 2024” per il suo giallo “Innumerevoli tentativi di imitazione”

massimo

Verona, al via la settimana “Africa Short” del “Cinelà” Festival di Cinema Africano e Oltre 

massimo

Pescantina, alle 12 alle urne solo il 9,83% degli aventi diritto

massimo

San Bonifacio, crolla l’affluenza al Ballottaggio: alle 12 alle urne solo il 10,84%

massimo