9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
Basso Veronese Economia Economia In evidenza ultimaora

Legnago, dal Comune 300.000 euro a sostegno delle attività economiche colpite dalla pandemia

Il Comune di Legnago ha deciso di stanziare 300.000 euro a sostegno delle attività economiche colpite dalla pandemia. L’intervento è stato presentato oggi in municipio a Legnago dove l’amministrazione comunale, Assoimprese, Confcommercio e Casartigiani si sono incontrati per sancire un intervento congiunto a favore delle piccole e micro-imprese commerciali e artigianali presenti sul territorio comunale, il cui fatturato si è ridotto drasticamente nell’ultimo anno a causa delle restrizioni legate al contenimento della pandemia.

«Si tratta di contributi a fondo perduto del valore totale di circa 300.000 euro, che vanno da un massimo di 2.000 euro a un minimo di 350 euro per le attività del settore terziario, artigianale e del mondo dello spettacolo che nel 2020 hanno registrato una contrazione del fatturato di almeno il 30%», ha spiegato il sindaco Graziano Lorenzetti.

Presenti alla riunione, oltre al primo cittadino, l’assessore alle attività economiche Nicola Scapini e i responsabili delle associazioni di categoria: Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona, Nico Dalla Via, presidente di Confcommercio Legnago, Luciano Giarola, presidente di Assoimprese Verona, Luca Luppi, presidente di Casartigiani Verona e Andrea Prando, segretario regionale di Casa Artigiani Veneto.

«La partnership nata tra le tre associazioni ha portato allo stanziamento di un’importante somma destinata alle attività economiche che più hanno sofferto nell’ultimo anno – ha commentato Arena -. L’obiettivo è far arrivare alle piccole medie imprese le risorse entro giugno, in modo da dare risposte effettive nel più breve tempo possibile».

«Ringraziamo il Comune per la vicinanza alle imprese del territorio e per questa iniziativa importante per la ripresa delle attività economiche», ha sottolineato Luppi. «Auspichiamo che anche gli altri Comuni del territorio prendano come esempio questo progetto a supporto delle piccole realtà dei loro paesi», ha aggiunto Giarola. «Il supporto in arrivo dal Comune è vitale e si aggiunge ai precedenti interventi a favore delle piccole medie imprese, come i 400.000 euro del 2020 della Tari, l’aumento della superficie del plateatico, l’istituzione della piattaforma e-commerce, lo sportello impresa a supporto delle attività e gli eventi», ha sottolineato Dalla Via.

«L’amministrazione è cosciente della situazione di emergenza in cui operano le imprese. Ringraziamo le associazioni di categoria, la cui collaborazione ci permetterà di identificare e aiutare le attività economiche in difficoltà», ha concluso il sindaco Lorenzetti.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo