3.9 C
Verona
23 Gennaio 2021
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, domani al Mater Salutis la giornata della sclerosi multipla

Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, a fianco delle donne con sclerosi multipla, organizza domani, 12 novembre, l’(H)-Open Day Sclerosi Multipla coinvolgendo gli ospedali nel network Bollini Rosa del territorio nazionale e i Centri Sclerosi Multipla.

Una mamma con la sclerosi multipla è spesso preoccupata di non riuscire a prendersi cura dei bisogni del proprio figlio; l’intensità di questa paura è legata all’età del bambino: l’accudimento di un piccolo con bisogni continui e di dipendenza richiede una presenza costante ed una forza che, capita, si sente di non avere.

Proprio questo è il tema proposto quest’anno dalla Fondazione Onda che si adopera promuovere l’interesse sulla salute della donna in generale e con Sclerosi Multipla, supportando progetti di sensibilizzazione nelle varie realtà locali. Il progetto ha come titolo “SM e gravidanza: Semplicemente Mamma” e ha l’obiettivo di esplorare i bisogni delle donne con Sclerosi Multipla in riferimento al loro desiderio di maternità, alla gravidanza e alla genitorialità.

Alla Giornata aderisce il Mater Salutis di Legnago organizzando un info-point con la disponibilità telefonica a colloqui con pazienti o familiari di persone ammalate di Sclerosi Multipla sul tema della gravidanza, dalle ore 14,30 alle 15,30 al telefono 0442 622759.

Articoli Correlati

[VIDEO] Il Nuovo Crossland di Opel: le tue avventure non sono mai state così cool. Guarda lo spot! [Pubblirazionale]

mirco

Meteo, allerta dalla Regione per forti piogge e venti fino alle 18 di domani

massimo

Legnago, Shahine entra in Forza Italia e va a puntellare la maggioranza del sindaco Lorenzetti

massimo

Verona, aperto il secondo bazar solidale della Fevoss in un negozio dell’Ater

massimo

Legnago, terminati i lavori di ristrutturazione dello stadio di calcio “Mario Sandrini”

massimo

Confidustria Veneto riconferma Carraro alla presidenza

massimo