28.9 C
Verona
19 Giugno 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, giovane moldava morta: si pensa ad un omicidio passionale

Carabinieri02

I carabinieri di Legnago hanno fermato già stamattina un marocchino di 45 anni residente a Gazzo Veronese per la morte, in circostanze ancora tutte da chiarire, all’alba di oggi all’ospedale di Legnago di una 31enne moldava. La donna, che viveva a Legnago con la madre e lavorava come bracciante in un’azienda agricola della zona, era stata ricoverata in condizioni disperate questa notte. Il marocchino fermato la frequentava da tempo ma non è stato ancora chiarito se fossero fidanzati.

L’uomo, fermato subito dopo il ricovero della donna in ospedale, ha raccontato che la ragazza si è gettata dall’auto in corsa ed in questo modo avrebbe riportato ferite gravissime alla testa. Ed è stato lui stesso a dare l’allarme chiedendo soccorso ad un’ambulanza.

Gli investigatori, guidati dal capitano Lucio De Angelis comandante della Compagnia dei Carabinieri di Legnago, stanno procedendo con gli accertamenti ed i rilievi sull’auto dove viaggiava la donna. Le ipotesi più accreditate rimangono quelle dell’omicidio passionale o della lite tra fidanzati e l’uomo continua ad essere sentito perché dalla sua versione sarebbero emerse alcune incongruenze su quanto avvenuto questa notte tra i due.

 

 

.

Condividi con:

Articoli Correlati

San Pietro in Cariano, finisce fuoristrada con l’auto: grave 70enne

massimo

Soave, il sindaco Pressi sui ristori per i danni del maltempo: «Preoccupato dal silenzio del Governo»

massimo

Verona, sabato concerto in piazza del popolo a San Michele Extra

massimo

Autonomia, Borchia (Lega): «Il Leone ha ruggito. Traguardo storico per Veneti, non abbiamo mai mollato»

massimo

San Bonifacio, Tosi (Fi) sull’accordo al ballottaggio tra Soave e FdI: «È spaccatura nel centrodestra»

massimo

Ciclismo, tre medaglie per Melotto (Autozai Contri) ai Campionati Italiani Juniores

massimo