10.6 C
Verona
1 Febbraio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, giovane moldava morta: si pensa ad un omicidio passionale

Carabinieri02

I carabinieri di Legnago hanno fermato già stamattina un marocchino di 45 anni residente a Gazzo Veronese per la morte, in circostanze ancora tutte da chiarire, all’alba di oggi all’ospedale di Legnago di una 31enne moldava. La donna, che viveva a Legnago con la madre e lavorava come bracciante in un’azienda agricola della zona, era stata ricoverata in condizioni disperate questa notte. Il marocchino fermato la frequentava da tempo ma non è stato ancora chiarito se fossero fidanzati.

L’uomo, fermato subito dopo il ricovero della donna in ospedale, ha raccontato che la ragazza si è gettata dall’auto in corsa ed in questo modo avrebbe riportato ferite gravissime alla testa. Ed è stato lui stesso a dare l’allarme chiedendo soccorso ad un’ambulanza.

Gli investigatori, guidati dal capitano Lucio De Angelis comandante della Compagnia dei Carabinieri di Legnago, stanno procedendo con gli accertamenti ed i rilievi sull’auto dove viaggiava la donna. Le ipotesi più accreditate rimangono quelle dell’omicidio passionale o della lite tra fidanzati e l’uomo continua ad essere sentito perché dalla sua versione sarebbero emerse alcune incongruenze su quanto avvenuto questa notte tra i due.

 

 

.

Condividi con:

Articoli Correlati

Processo Pfas, studio professoressa Facchin coerente col reato di disastro ambientale

massimo

Verona, “Rossi Moto” nuova concessionaria ufficiale Suzuki per il Veronese

massimo

Calcio Serie D, il Legnago Salus offre il bus ai tifosi per la trasferta ad Adria

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Negrar, a Villa Albertini lo spettacolo dedicato ad Arpad Weisz calciatore e allenatore morto ad Auschwitz

massimo

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo