4.2 C
Verona
6 Febbraio 2023
Basso Veronese In evidenza Politica Politica ultimaora

Legnago, il candidato Lorenzetti (Lega) rischia di perdere 3 liste presentate con 5 donne al posto di sei

Il candidato sindaco Graziano Lorenzetti

Clamoroso intoppo, nella corsa a Palazzo de’ Stefani, per il candidato sindaco leghista Graziano Lorenzetti. Al deposito delle liste negli uffici comunali, oggi, è risultato che tre delle quattro compagini che lo sostengono non avrebbero rispettato le prescrizioni concernenti la parità di genere.

Lega Salvini Premier e le liste civiche “Lorenzetti sindaco” e “Scelgo Legnago” hanno infatti candidato solo 5 donne su un totale di 16 posti, quando la legge prevede invece che le liste siano composte almeno per un terzo da uno dei due generi: la media matematica darebbe 5,28, ma la normativa prevede l’arrotondamento per eccesso, e quindi si dovrebbero candidare non meno di 6 persone di un genere (indipendentemente che si tratti di uomini e donne). Ad oggi, quindi, solo la lista che mette insieme Fratelli d’Italia e “Legnago Domani”, e che fa riferimento a Paolo Longhi, sarebbe in regola per appoggiare Lorenzetti: paradossale, se si considera che proprio tra i longhiani e il resto della coalizione non sono mancate le frizioni, tanto che a un certo punto si ipotizzava una corsa solitaria della compagine, con Longhi stesso come candidato sindaco.

La notizia ha ovviamente galvanizzato i competitor: in municipio, i sorrisi beffardi di alcuni esponenti delle altre coalizioni la raccontavano lunga, e il consigliere comunale Diego Porfido, uno dei portabandiera di Silvio Gandini, ha addirittura sbeffeggiato gli avversari con un post sul suo profilo Facebook dal tenore: «Affidereste la città a chi non sa contare fino a sei?»

Una vicenda che vede in prima linea il dominus leghista Alessandro Montagnoli, consigliere regionale e responsabile elettorale del Carroccio Veronese, che dichiara: «Su quattro liste, tre avevano 5 donne al posto di 6, come previsto dal decreto ministeriale. Ma ci era stato assicurato che così bastasse dagli uffici comunali di Legnago. Ora, cercheremo di ripresentare domani almeno una lista con sei donne, per le altre due speriamo che vengano comunque ammesse». Scuro in volto il candidato sibdaco Lorenzetti che si è limitato a dire: «Parlate con i responsabili elettorali». (F.Z.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Volley, a San Bonifacio il Montecchio batte la Sigel Marsala in tre set

massimo

Verona, va in fiamme l’auto: illesi gli occupanti soccorsi dai Vigili del fuoco

massimo

Monteforte d’Alpone, Ettore Prà, 17 anni, nominato da Mattarella “Alfiere della Repubblica”

massimo

Bardolino, oggi la Coppa Giulietta&Romeo tra il Garda e la Valpolicella

massimo

Verona, i sindacati sull’ennesimo morto sul lavoro: «Una strage che non si ferma»

massimo

Verona, la SuperBeton smantella l’impianto di via del Vegron. Bertiucco: «Vittoria dei cittadini di Montorio»

massimo