8.7 C
Verona
31 Gennaio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, il marocchino che ha seminato il panico era stato fermato mezzora prima ubriaco a piedi

È residente a Venezia, ha una sfilza di precedenti per danneggiamento, furto, ricettazione e rissa il nordafricano di origini marocchine che ieri sera poco dopo le 11 a provocato il finimondo nel centro di Legnago, dopo aver rubato, in preda all’alcool, un camion della nettezza urbana. L’uomo nella sua corsa folle, che ha fatto subito pensare addirittura ad un attacco terroristico, ha danneggiato una decina di auto, divelto degli idranti, sbattuto contro portoni di case per finire contro l’auto dei carabinieri della stazione di Cerea corsi ad intercettarlo a San Pietro di Legnago e quindi contro la Bmw guidata da una ragazza. Feriti i quattro carabinieri e la giovane, in modo fortunatamente lieve.

Il marocchino era stato fermato mezzora prima da una pattuglia dei carabinieri di Legnago mentre camminava, ubriaco e con fare molesto, nel centro della città. Identificato, è stato lasciato andare perché non vi erano motivi per trattenerlo, nonostante fosse in evidente stato di alterazione. da lì a poco è scoppiato il finimondo che, per fortuna, non ha provocato vittime.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, blitz della Polizia locale con sgomberi, arresti e sequestro di droga

massimo

Marano di Valpolicella, è un 58enne l’operaio edile ferito a Prognol: colpito al capo da un gancio in ferro

massimo

Marano di Valpolicella, incidente sul lavoro in un cantiere edile: operaio in gravi condizioni

massimo

Provincia, il sindaco di Nogara, Flavio Pasini, eletto presidente con un voto unitario

massimo

San Bonifacio, incendio in un appartamento con una persona leggermente intossicata

massimo

Pescantina, finiscono fuoristrada con l’auto: due persone in gravi condizioni

massimo