4.6 C
Verona
6 Febbraio 2023
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, il sindaco vieta i botti di Capodanno vicino all’ospedale e in centro storico

scapin02

Il sindaco di Legnago, Clara Scapin, ha firmato il 24 dicembre l’ordinanza che vieta in alcune zone della città i botti di Capodanno. «A tutela dell’incolumità dei cittadini – ordina il primo cittadino – è tassativamente vietato far esplodere botti o petardi di qualsiasi tipo dalle ore 20 del 31 dicembre e sino alle ore 8 del 1° gennaio, in occasione dei festeggiamenti del Capodanno, nelle seguenti località e zone limitrofe: casa di riposo, ospedale, caserma carabinieri, caserma polizia stradale, caserma Genio guastatori Folgore, centro storico, distributori di carburanti liquidi e gassosi, zone in cui potrebbe essere possibile il pericolo di incendio». Ma non solo, l’ordinanza vieta i botti anche «in presenza di animali domestici, nonchè in direzione degli stessi presenti sulla pubblica via, nei luoghi aperti al pubblico dei centri abitati; in aree naturalistiche adiacenti al fiume Adige». E indica di «accendere i botti in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree che risultino affollate per la presenza di feste, riunioni o per altri motivi».

Condividi con:

Articoli Correlati

Ulss 9, il nuovo presidente della Conferenza dei sindaci è Luisa Ceni

massimo

Scoperto un lavoratore “in nero” e multe per 80 mila euro dei Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro in 5 attività commerciali

massimo

Legnago, al liceo Cotta la testimonianza sui lager nazifascisti del rodigino Bonomi

massimo

Soave, per il Giorno del Ricordo lo spettacolo “Mili muoi – L’esodo dei miei” di e con Carlo Colombo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Volley, a San Bonifacio il Montecchio batte la Sigel Marsala in tre set

massimo