13.8 C
Verona
28 Settembre 2022
Basso Veronese In evidenza Spettacoli & cultura Spettacoli & cultura ultimaora

Legnago, inaugurate le mostre dedicate al circo tra il Fioroni e le strade cittadine per il Salieri Circus Award

Nella mattinata di oggi con una conferenza ospitata nella sala delle ceramiche di Palazzo Fioroni, a Legnago, è stato dato ufficialmente il la alle quattro mostre che accompagneranno fino alla sua conclusione il Salieri Circus Award (fruibili dal 21 al 27 settembre). Una mostra diffusa per le strade, locali ed esercizi commerciali di Legnago intitolata “Open Art Circus gallery” e tre mostre dedicate alle “Memorie Circensi”, legate anche alle vicende della storica famiglia circense Cavedo, ospitate al primo piano del Museo Fondazione Fioroni (Via Giacomo Matteotti 39). Le mostre sono a cura di ANSAC – Associazione Nazionale Sviluppo Arti Circensi e CEDAC – Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi.

Nel corso della conferenza sono intervenuti Graziano Lorenzetti, sindaco di Legnago, Nicola Scapini, assessore alle attività economiche, Giancarlo Cavedo, presidente Onorario ANSAC, Antonio Giarola, direttore artistico del Salieri Circus Award e presidente dell’ANSAC, Luigi Tin e Federico Melotto, presidente e direttore della Fondazione Fioroni.

«Abbiamo voluto pensare ad un festival che fosse evento culturale a tutto tondo con una serie di appuntamenti collaterali dedicati alla cultura circense e soprattutto alla storia del Circo», dichiara il direttore comunicazione dell’evento, il giornalista e scrittore, Roberto Bianchin.

Antonio Giarola, direttore artistico del festival, illustra invece il contenuto delle mostre: «Abbiamo chiesto agli artisti in gara di inviarci un loro portfolio e abbiamo scelto le 21 foto più rappresentative dell’arte circense, realizzate da 21 fotografi di provenienza internazionale per costruire una mostra che andrà a decorare strade, piazze ma soprattutto gli interni di diversi edifici commerciali di Legnago. Qui a palazzo Fioroni invece avranno spazio tre diverse mostre, allestite al primo piano che raccolgono costumi, stampe d’epoca e dipinti legati al mondo del circo e provenienti in gran parte dal patrimonio del CEDAC – Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi di Verona». E aggiunge: «La mostra è anche un omaggio, grazie a materiale di loro proprietà, alla straordinaria storia della famiglia Cavedo e alla sua lunga tradizione circense che ho approfondito durante la mia tesi di laurea». Presente in sala a rappresentanza della storica famiglia, imparentata con gli Orfei, lo storico Clown “Cirillino”, al secolo Giancarlo Cavedo, presidente onorario della già citata ANSAC che sostiene il Salieri Circus.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, perde il controllo dell’auto e finisce contro un Tir colpendone il serbatoio: illeso ma strada chiusa per 3 ore

massimo

Salute, aperte le prenotazioni per le seconde dosi booster dai 12 anni in sù

massimo

Associazioni, i 50 anni dei “Veronesi nel mondo” e la “Giornata dei veneti nel Mondo”

massimo

Bardolino, il paese del Garda diventa sempre più verde: 120 mila euro per parchi e nuovi alberi

massimo

Legnago, consegnato all’istituto Medici il libro sul sacrificio del generale Dalla Chiesa

massimo

Occupazione, le farmacie Veronesi cercano oltre 30 laureati da assumere

massimo