24.2 C
Verona
18 Agosto 2022
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Legnago, inaugurato l’ospedale da campo “Covid” davanti all’ospedale

È stato inaugurato oggi, 8 gennaio, alle 8,30, l’ospedale da campo militare che dal mese scorso è stato montato di fronte all’entrata del Pronto soccorso del Mater Salutis di Legnago, grazie al supporto dei militari del Terzo Stormo dell’Aeronautica con base a Villafranca. Presenti al taglio del nastro il direttore generale dell’Ulss 9, Pietro Girardi, il sindaco di Legnago, Graziano Lorenzetti, il colonnello Giovanni Luongo comandante del Terzo Stormo di Villafranca, e il responsabile dell’infermeria dello stesso corpo dell’Aeronautica, il colonnello Paolo Marcatiri. Oltre ad una rappresentanza del personale del Pronto soccorso di Legnago, in particolare il primario di reparto dottor Francesco Pratticò, medici e infermieri militari che da Villafranca e dalla Folgore di Legnago sono arrivati in supporto al personale del Mater Salutis.

La struttura, già utilizzata in contesti limite, costituisce una sorta di Pronto soccorso parallelo destinato solo alla diagnosi Covid con tampone rapido e al triage dei pazienti risultati positivi. L’interno è attrezzato però con due postazioni letto complete per la terapia intensiva e altri letti-base pronti all’uso con possibilità di affiancamento di appositi macchinari. Così l’ospedale da campo potrà fungere da supporto anche per i reparti di Terapia intensiva, necessità che per ora non si verifica su Legnago.

«Senza questo supporto saremmo stati in difficoltà. Vorrei dire grazie all’Aeronautica», ha sottolineato il primario Pratticò. «Per noi è un dovere supportare il Paese e come Stormo diamo il nostro contributo a un’emergenza nazionale», ha risposto il colonnello Luongo.

Il direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera ha espresso tutta la sua soddisfazione: «Abbiamo lavorato in perfetta sinergia con il sindaco di Legnago e con l’Esercito e l’Aeronautica per arrivare a questo risultato. Continueremo questa proficua collaborazione, che vede coinvolta anche la Provincia e gli altri sindaci, per fare fronte all’emergenza dei ricoveri ma anche alla prossima campagna di vaccinazione. E l’aiuto dell’Esercito si sta rivelando fondamentale, scortando dall’aeroporto al nostro magazzino di Borgo Trento i vaccini. Solo facendo sistema a livello locale si può vincere la crisi pandemica. E azioni come queste dimostrano che il sistema Italia c’è e sta tenendo».

«Con questo punto medico l’ospedale di Legnago ha dato una riposta importante al territorio – ha dichiarato Lorenzetti -. È una struttura fondamentale a supporto del Pronto Soccorso. Ringrazio le forze militari per il loro lavoro, siete unici perché vi siete messi a disposizione della comunità. Le sinergie sono sempre importanti e la collaborazione tra amministrazione, Esercito e Azienda ospedaliera si sta dimostrando vincente». (M.D.)

Condividi con:

Articoli Correlati

Calcio&Media, Cantina di Soave in Serie A col Monza di Berlusconi

massimo

Sona, a fuoco allevamento di polli: nube di fumo visibile da Verona

massimo

S. Giovanni Lupatoto, 51enne di San Pietro di Morubio si capotta con l’auto in Transpolesana

massimo

Ciclismo, il Team Autozai Petrucci Contri ingaggia Lorenzo Cordioli e Tommaso Zandonà

massimo

Rivoli Veronese, è un 71enne di Trento il ciclista deceduto dopo essere stato investito da un furgone

massimo

Politiche 2022, tra i papabili candidati della Lega anche la ceretana Lara Fadini

massimo